chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Cina: i 10 migliori meme online del 2012

Con oltre 400 milioni di utenti [en, come gli altri link, eccetto ove diversamente segnalato], Weibo è diventato una fonte importante per aggiornare su quanto avviene nel Paese. In chiusura d'anno, ecco la classifica dei maggiori 10 meme online del 2012 — inclusi scandali, celebrità, battute e termini in voga.

1. Cani contro Locuste: il conflitto Cina-Hong Kong

Da tempo i cittadini di Hong Kong covano risentimento verso i cinesi del continente, per via di turisti maleducati e donne incinta che entrano di nascosto per acquisire la residenza del nascituro. Nel gennaio 2012, un video che mostrava cittadini di Hong Kong che litigavano con dei continentali nella metro di Hong Kong è arrivato su internet. Nel video, alcuni bambini del continente sono stati accusati di violare la legge mangiando nella metropolitana. L'incidente ha subito sparso risentimento in entrambe le parti. Il professore della Università di Pechino Kong Qingdong ha definito i cittadini di Hong Kong, “cani”.

Meme di Hong Kong

Pubblicato dai netizen di Hong Kong sull'Apple Daily: “Hong Kong ne ha avuto abbastanza!”.

In risposta, i netizen di Hong Kong hanno etichettato i continentali come “locuste” tramite una inserzione sull'Apple Daily, che mostra una locusta che sovrasta l'orizzonte di Hong Kong. “La gente di Hong Kong ne ha avuto abbastanza!”, dice l'annuncio.

L'inserzione è diventata virale su Weibo e ne sono seguite varie parodie: A Shanghai ci si è lamentati di averne abbastanza dei lavoratori migranti che si trasferiscono in città; a Pechino ci si è lamentati di averne abbastanza dell'innalzamento dei prezzi dei beni immobiliari.

2. Minigonna ad altezza dei genitali

A marzo, anche le foto della modella Emily Zhou [zh] sono diventate virali, in particolare quelle del suo ricco delegato del Congresso nazionale , “il padrino” (il suo ricco amante) e della sua brillante “minigonna ad altezza dei genitali”. Ed è andata oltre, spiegando esplicitamente che quest'ultima è una minigonna che è lunga abbastanza per coprire i genitali.

I netizen hanno sospettato che il delegato del Congresso sia un altro ufficiale corrotto con una moglie ben nascosta, e che Emily Zhou sia solo un'altra “ Guo Meimei”.
Sebbene Emily abbia poi chiarito che l'uomo non era il suo ricco amante, la sua “minigonna ad altezza dei genitali” è diventata dal quel momento un nuovo meme della rete. Molti netizen lo usano quando si riferiscono a qualsisi minigonna.

3. Chen GuangCheng

Quando l'avvocato cinese non-vedente e attivista dei diritti civili Chen Guangcheng è fuggito dalla detenzione in casa nella primavera del 2012, ha attirato parecchia attenzione tra gli utenti online. Sebbene il governo abbia bloccato iogni notizia con il nome di Chen, i netizen sono riusciti ad aggirare la censura. Un artista sostenitore di Chen ha creato una pubblicità di KFC, con una versione cartoon di Chen accompagnata dallo slogan “CGC libero”.

CGC libero

La pubblicità “CGC Libero” diventata virale nell'Internet cinese.

La pubblicità di Kentucky Fried Chicken si è diffusa nell'Internet cinese a sostegno di Chen, e qualcino l'ha definita “attivismo di guerriglia”.

4. “Diaosi” e il ricco alto ed affascinante

Il termine “diao si” (屌丝) è stato in voga nella comunità internet cinese fin dall'inizio dell'anno. È un termine auto-ironico che descrive “perdenti diseredati” che mancano di qualità vantaggiose (bell'aspetto, buona famiglia o stato sociale elevato), e che si vedono condurre vite ai limiti della morte, con gli alti costi di vita e tutti i generi di competizione e pressione dalla società.

Al contrario, c'è un altra parola in voga per indicare il ricco alto ed affascinante (高富帅 Gao-fu-shuai), o la ricca e bella (白富美 bai-fu-mei), entrambi considerati come i candidati ideali di marito e moglie nella socità cinese.

Divertenti in quanto suoni di parole in voga, rivelano però le problematiche e la mentalità nella società cinese moderna.

5. Coprire il nudo d'arte

Il 9 luglio, l'emittente di Stato CCTV ha parlato di una mostra d'arte italiana al Museo Nazionale. Nel mostrato una scultura di Michelangelo, ne hanno coperto con dei pixel le parti intime della statua. Il video [zh, come i link seguenti] dell'opera d'arte censurata è stato visto da milioni di netizen cinesi.

Vesti il nudo

I netizens “camuffano” i dipinti per deridere la CCTV.

Un professore ha sarcasticamente commentato: “Perchè non camuffarli?” I netizen si sono ispirati. Hanno subito usato vari software per “camuffare” famose sculture e dipinti, ed avere opportunità di deridere la CCTV.

6. Il 62%

Ad agosto Yang Yiyong, direttore dell'Istituto macroeconomico di Ricerca per lo Sviluppo Sociale della Commissione Riformatrice dello Svilluppo Statale, ha affermato in un forum online che la Cina ha raggiunto il 62% nel compito di ringiovanimento della civiltà, basato sul Processo Monitorato di Grande Revival Nazionale ed su indicatori di valutazione.

I netizen hanno trovato ridicolo l'uso di un indice per misurare il progesso del Revival cinese, così la figura “scientifica” è diventata un meme virale di internet. Hanno inventato nuovi modi per farsi beffa del rapporto, diventando creativi nell'uso figurato di 62%. Un netizen ha scritto: “Sono stato svegliato da un messaggio quando ero al 62% del sonno la scorsa notte.” Un altro ha scritto:“La missione di allargamento del gap tra ricchi e poveri è completa al 62%.”

7. L'orologio dello zio

A settembre, Yang Dacai è stato rimosso dal suo posto come capo dell'amministrazione per la sicurezza sul lavoro dello Shaanxi, dopo che varie sue foto sono state pubblicate su internet, e lo mostrano mentre indossava almeno 11 orologi di lusso in diverse occasioni. A seguito dello scandalo dell'orologio di Yang, anche il capo dei trasporti della provincia del Fujian Li Dejin e il sindaco di Lanzhou Yuan Zhanting, sono entrambi entrati nel club, così “l'orologio di zio” è diventato un altro termine per indicare gli ufficiali corrotti.

A parte gli orologi, tra i guadagni illeciti si includono anche case e amanti, così “la casa di zio” corrisponde a Cai Bin, il capo dell'ufficio dell'amministrazione urbana nel distretto Panyu, della citta di Canton; e “secondo zio” corrisponde al capo del Partito Comunista nel distretto Beibei della città di Chongqing, Lei Zhengfu, [en, come i link seguenti] del quale furono mostrati da un giornalista, 12 secondi di un suo video a luci rosse.

8. “Sei felice?”

A inizio ottobre, la CCTV ha lanciato un programma intitolato “Indagine sulle vacanze: sei felice?”. I giornalisti chiedevano a persone a caso per strada se fossero felici, il risultato è stato quello di facce sconcertate e confuse con alcune risposte inaspettate. Un anziano lavoratore migrante ha risposto: “il mio cognome è Zeng,” apparentemente aveva frainteso il senso della domanda, “il tuo cognome è Fu?”.

Il programma è stato percepito come uno tentativo per mostrare “l'armoniosa” società appena prima dell'apertura del 18esimo Congresso del Partito. La domanda “sei felice” è subito diventata virale su internet coi netizen che l'hanno usata per imbarazzare e beffarsi della CCTV.

9. Sparta

Sparta è un altro nome in codice usato dagli utenti online per parlare del 18esimo Congresso Nazionale del Partito. Sparta in mandarino suona come il termine colloquiale per il congresso stesso, “Shi Ba Da”, che è stato censurato su Weibo prima dell'evento di novembre.

La ricerca di Sparta o 斯巴达 ha prodotto oltre 3.5 milioni di risultati. I netizen hanno usato il termine per lamentarsi di ” strane normative” o di rallentamenti di internet verificatesi prima del Congresso. “La mia connessione internet è diventata sempre più lenta, è a causa dell'avvicinarsi di ‘sparta'?”, ha scritto per esempio un utente di Weibo.

10. Qie gao

Un'altra parola in voga, “qie gao” (切糕, torta di noci) è sorta sul finire dell'anno per una disputa tra alcuni cinesi locali [di etnia] Han e alcuni venditori di torte di riso Uiguri, circa il prezzo assurdamente alto delle torte di noci.

La disputa si è trasformata in una grande rissa. Il valore del danno alle torte di riso e alle caramelle di noci è approssimativamente di 160,000 yuan (25,700 dollari), i 16 Uiguri sono stati ripagati per tutti i loro danni e rispediti nello Xinjiang, e il cliente è stato arrestato dalla polizia locale. La fazione pro-uigura della situazione e le ridicole costose “qie gao” hanno presto attirato l'attenzione dei netizen. Hanno caricato delle foto delle “qie gao” su Weibo e condiviso le loro esperienze negative coi venditori di torte Uiguri. L'incidente ha anche attivato lamentele da parte di cinesi di origine Han sulle politiche preferenziali riguardo i gruppi etnici nel Paese.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.