chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Perù: i pompieri non combattono solo contro il fuoco

Solo durante i primi 24 giorni di dicembre del 2013, il Corpo Generale di Pompieri Volontari del Perù [es, come gli altri link salvo diversa indicazione] si è occupato di 454 incendi a Lima, Callao e Ica [it].

Uno degli incendi più gravi si è verificato martedì 10 dicembre 2013 in un magazzino di pneumatici a La Victoria, un distretto di Lima, ed è stato estinto dopo intense ore di lavoro dei pompieri. A tale riguardo, il blog Prensarte ha dichiarato:

Luego que el jefe departamental de Lima […] denunció que empleadores de tres bomberos de la compañía 115 de Chaclacayo los despidieron por ausentarse de sus centros de labores mientras atendían el incendio en la av. Nicolás Arriola en La Victoria, El jefe de Comunicaciones de la Compañía […] rectificó que se trataba de la preocupación de varios bomberos que sentían sus puestos de trabajo amenazados y que así se lo comentaron.

Por su parte, León, aclaró horas después reincorporaron en sus trabajos a los bomberos denunciantes quienes no quisieron identificarse para evitar más problemas con ellos.

Dopo che il capo del dipartimento di Lima […] aveva denunciato i datori di lavoro di tre pompieri della compagnia 115 di Chaclacayo per averli licenziati per essersi assentati dal posto di lavoro mentre si stavano occupando dell'incendio sul corso Nicolás Arriola a La Victoria, il direttore commerciale dell'azienda […] ha rettificato dicendo che erano le preoccupazioni di diversi pompieri che sentivano di rischiare il posto di lavoro e per questo ne avevano parlato con lui.

Da parte sua, León, ha chiarito che qualche ora dopo i pompieri che avevano denunciato il fatto avevano riottenuto il proprio lavoro. I pompieri non hanno voluto rivelare i propri nomi per evitare ulteriori problemi.

Coloro che vengono definiti “uomini in rosso” prevengono, controllano ed estinguono incendi, arrivano in soccorso in caso di incidenti d'auto ed emergenze, soccorrono vite esposte a pericolo in modo volontario, cioè, i loro servizi non sono remunerati.

Già a novembre del 2012 il blog Nuevo Reporte presentava “la triste realtà del Corpo Generale dei Pompieri Volontari del Perù”:

Desde hace varios años, se vienen detectando fallas en los equipos antiquísimos con los que cuenta para hacer su denodada labor los muy pocas reconocidos Bomberos Voluntarios del Perú. Pues, los equipos son inutilizables debido a averías, roturas e ineficiencias presentadas en el momento que más se necesitan, al salvar vidas.

Da diversi anni, si stanno scoprendo difetti nelle vecchissime attrezzature sulle quali fanno affidamento per compiere il loro intrepido lavoro gli scarsamente apprezzati Pompieri Volontari del Perù. Le attrezzature sono inutilizzabili a causa di avarie, rotture e inefficienze che si presentano nel momento in cui servono di più, per salvare vite.

D'altra parte, il sito web Sin Sentido ripassa parte della storia dei pompieri peruviani e spiega la loro situazione attuale:

Bombero

Foto dell'utente ms. akr di Flickr (CC BY 2.0)

Actualmente, si bien sus miembros trabajan ad honorem – a diferencia de lo que sucede en otros países – el Cuerpo de Bomberos es un organismo descentralizado que depende de la Presidencia del Consejo de Ministros y cuenta con un presupuesto para compra de materiales, equipos y mantenimiento de unidades. Sin embargo, muchas de sus compañías se encuentran en pésimo estado, […] [lo que] ha dificultado su trabajo, no obstante los bomberos mantienen su espíritu en alto y cada vez son más los jóvenes que desean ser parte del servicio voluntario. […] Recuerden que los bomberos siempre están prestos a atender todo tipo de emergencias las 24 horas del día, por lo que deberíamos ayudarlos a que hagan mucho mejor su labor :)

Attualmente, anche se i suoi membri lavorano pro bono, a differenza di quello che succede in altri paesi, il Corpo dei Pompieri è un organismo decentralizzato che dipende dalla Presidenza del Consiglio dei ministri e fa affidamento a un budget per comprare materiali, attrezzature e provvedere alla manutenzione delle unità.Tuttavia, molte unità sono in pessimo stato, […] [cosa che] ha reso difficile il loro lavoro, nonostante i pompieri mantengano alto lo spirito e ogni volta ci siano sempre più giovani che vogliono entrare a far parte del servizio volontario.[…] Ricordate che i pompieri sono sempre pronti a intervenire per qualsiasi tipo di emergenza, 24 ore al giorno, per cui dovremmo aiutarli per permettere loro di fare molto meglio il proprio lavoro :)

Proprio come racconta il sito web Doug Copp's Blog, i pompieri volontari peruviani hanno partecipato ai lavori di soccorso [en] a New York subito dopo gli attacchi dell'11 settembre 2001:

Mi chiamo Efraín Huamán Carrión e sono un pompiere volontario in Perù. Faccio parte della squadra internazionale di soccorso americana.[…] Sono stato volontario al World Trade Center in seguito agli attacchi contro le Torri Gemelle.
[…]
Quando ci sono stati gli attacchi, non ci ho pensato due volte ad andare ad aiutare, ma non mi è stato possibile trovare un volo. Alla fine sono riuscito a comprare un passaggio per aiutare i miei fratelli pompieri e poliziotti.

Su Twitter, gli utenti esprimono il proprio riconoscimento per il lavoro dei pompieri, che spesso è reso difficile dalle carenze a cui fanno fronte ogni giorno e da diversi ostacoli amministrativi:

Uno speciale augurio di buon anno ai pompieri volontari del Perù, che ogni giorno corrono dei rischi per tutti noi. GRAZIE!!!

Pompieri del Perù – I nuovi peruviani.

Ammiriamo la vocazione al servizio dei pompieri.

Come hanno festeggiato il nuovo anno 2014 i pompieri?

Tra un'emergenza e l'altra, gli uomini in rosso hanno trovato il tempo di salutarsi e farsi i migliori auguri per l'anno nuovo.

I pompieri si sono occupati di 54 incendi e 23 incidenti d'auto a Capodanno: il Corpo Generale dei Pompieri del Perù è intervenuto in 54 incendi…

Infine, l'utente Diario16 scrive su Twitter:

Il Congresso Nazionale propone una pensione vitalizia per i pompieri.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.