chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Creato in Perù il primo archivio digitale della lingua e della cultura Nomatsigenga

Imagen usada com permiso del proyecto.

Membro della comunità Nomatsigenga. Immagine fornita dal progetto.

I Nomatsigenga [es, come i link seguenti, tranne diversa indicazione] pronunciato [nomatsi'geŋa] – sono un popolo che vive in 33 comunità native nella Valle Pangoa, al centro dell'Amazzonia peruviana, e la loro lingua è in via di estinzione.

Secondo Alexandra Aikhenvald [en], una linguista specializzata nell'area dell'Amazzonia, il loro linguaggio fa parte del ramo etnolinguistico del Kampa, che, a sua volta, rientra nella famiglia Arawak.

Anche i diversi principi del sapere tradizionale dei Nomatsigenga's sono in via di estinzione. Per impedirlo è stato creato un Archivio della Lingua e della Cultura Nomatsigenga, come spiegato nel sito web Nomatsigenga:

[…] el primer repositorio digital creado de manera conjunta y participativa con el objetivo de registrar, visibilizar y hacer perdurable la lengua y cultura de nuestro pueblo. Esta iniciativa es el resultado de una colaboración entre el pueblo nomatsigenga, el Proyecto de Documentación de la Lengua Nomatsigenga (DLN); Organización KANUJA, Firebird Foundation y el Ministerio de Cultura.

[…] è stato creato il primo archivio digitale con lo scopo congiunto di registrare e di rendere visibile e duraturo il sapere relativo alla lingua e alla cultura della nostra gente. Questa iniziativa è il risultato di una collaborazione tra la popolazione Nonatsigenga, il progetto di Documentazione della Lingua Nonatsigenga (DLN), l'organizzazione KANUJA, la Fondazione Firebird e il Ministero della Cultura.

Global Voices ha parlato dell'iniziativa con Gerardo Manuel García, il direttore del progetto.

Global Voices (GV): Come è nata l'idea di creare un archivio digitale e quali sono stati i passi per rendere il progetto una realtà?

Gerardo Manuel Garcia (GMG): Cuando los científicos realizan trabajo de investigación de campo y recopilan, registran la información en una lengua indígena. En el mejor de los casos, conservan la información en un acervo dirigido por instituciones ubicadas en el extranjero, como por ejemplo el Archive of the Indigenous Languages of Latin America de la Universidad de Texas o el Archivo Dobes. La desventaja de este sistema es que la propia comunidad hablante de esa lengua no tiene acceso a los audios, videos y fotografías del investigador. Nuestra idea fue proponer un repositorio digital y de acceso libre, para que así los propios hablantes lo asuman como suyo y puedan actualizarlo con información de su pueblo y lengua. A inicios de 2015 surgió el Acervo Digital de la Cultura y Lengua Nomatsigenga.

Gerardo Manuel Garcia (GMG): Quando gli studiosi portano avanti e redigono le ricerche di settore, registrano i dati usando la lingua indigena. Nel migliore dei casi, li conservano in un archivio gestito da istituzioni basate all'estero, come l’Archivio delle Lingue Indigene dell'America Latina presso l'Università del Texas o l’Archivio Dobes. Lo svantaggio di questo sistema è che la comunità che parla quella stessa lingua non ha accesso alla documentazione audio, video e alle immagini dei ricercatori. La nostra idea era di proporre un archivio digitale gratuito, così da renderlo fruibile agli stessi parlanti, in modo che questi siano in grado di aggiornarlo con le informazioni sulla loro comunità e sulla loro lingua. Nel 2015 è stato creato l’Archivio Digitale della Lingua e della Cultura Nomatsigenga.

GV: Cosa ci può dire della lingua Nomatsigenga?

GMG: Para la UNESCO, el nomatsigenga está en peligro de extinción; apenas la usan unas 8,000 personas en la selva central del Perú, distrito de San Martín de Pangoa, provincia de Satipo, región Junín. Fue por eso que decidimos documentar la tradición oral de esta lengua recopilando mitos, leyendas, canciones, cuentos, discursos, autobiografías, para crear un acervo digital donde salvaguardar la información, comenzando por su tradición oral hasta medicina tradicional. El Acervo el Acervo Digital de la Cultura y Lengua Nomatsigenga es producto del trabajo realizado entre el Proyecto de Documentación de la Lengua Nomatsigenga, las comunidades nativas, la organización indígena KANUJA, el Ministerio de Cultura, la Municipalidad Distrital de San Martín de Pangoa y el apoyo financiero de la Firebird Foundation.

GMG: Secondo l'UNESCO, la lingua Nonatsigenga è in pericolo; esistono solo 8.000 parlanti nella regione dell'Amazzonia centrale del Perù, presso il distretto di San Martín di Pangoa, provincia di Satipo [it], nella regione Junín [it]. Ecco perché abbiamo deciso di registrare questa lingua e la sua tradizione orale, redigendo una lista di miti, leggende, canzoni, fiabe, discorsi, autobiografie per creare un archivio digitale e preservare le informazioni, partendo dalla tradizione orale fino alle nozioni mediche tramandate. L'Archivio Digitale della Lingua e della Cultura Nomatsigenga è il risultato del lavoro portato avanti in modo congiunto dal Progetto di Documentazione della Lingua Nomatsigenga, dalle comunità native, dall'organizzazione indigena KANUJA, dal Ministero della Cultura, dal Distretto municipale San Martín di Pangoa e grazie al supporto finanziario offerto dalla Firebird Foundation.

GV: Qual è il ruolo dei giovani Nomatsigenga all'interno del progetto?

GMG: Los hablantes de las lenguas amazónicas son mayoritariamente jóvenes y la lengua nomatsigenga no es la excepción. En el Proyecto de Documentación de la Lengua Nomatsigenga están involucrados directamente jóvenes, María Manay Chimanga y Magadalena Chimanga Chanqueti. A partir de su participación en la recopilaciòn de información tradicional de su pueblo se han encontrado a sí mismas, pues como dicen “los sabios se están muriendo y todas la información y la lengua está muriendo con ellos. Es por eso que necesitamos recopilar y recuperar”. De la misma manera, las hermanas Guisenia y Herlinda Rodríguez de la comunidad de Mazaronquiari aportan al proyecto con discusiones y propuestas. Es muy importante la participación activa de los jóvenes, pues ellos serán el incentivo para más jóvenes documenten su lengua y cultura.

GMG: I parlanti delle lingue dell'Amazzonia sono per la maggior parte giovani e la lingua Nonatsigenga non fa eccezione. All'interno del Progetto di Documentazione della lingua Nonatsigenga i giovani, come Maria Manay Chimanga e Magdalena Chimanga Chanqueti, sono coinvolti direttamente. Attraverso la loro partecipazione attiva nella compilazione delle nozioni tradizionali della loro comunità, hanno trovato loro stessi “registrando e recuperando”, visto che “i vecchi saggi stanno morendo e tutte le informazioni e la lingua stanno scomparendo con loro”. Così, le sorelle Guisenia e Herlinda Rodriguez, della comunità di Mazaronquiari, partecipano al progetto attraverso discussioni e proposte. La partecipazione attiva dei giovani è molto importante. Li incoraggia a documentarsi di più sulla loro lingua e cultura.

GV: Qual è la loro principale attività economica?

GMG: Los nomatsigenga son mayoritariamente agricultores y comercializan sobretodo el cacao y el maíz.

GMG: I Nomatsigenga sono per la maggior parte agricoltori e commercianti di cacao e cereali

GV: A proposito del documentario, a che punto è la produzione e come possiamo guardarlo?

GMG: El Documental Nomatsigenga, que se encuentra en proceso, ha sido ampliado. Mientras más se visitan las distintas comunidades nomatsigenga de Pangoa, cerca de 36 comunidades, se encuentran diferencias lingüísticas y culturales entre los pueblos. Es por eso que nuestro documental aún está en proceso. A pesar de que el documental se encuentra en elaboración se han producido materiales audiovisuales como nuestro reciente video sobre el V Encuentro de los Pueblos Nomatsigenga y Ashaninka.

GMG: Il Documentario Nomatsigenga è in lavorazione e [il periodo di produzione] è stato esteso. Più si visitano le varie comunità Nonatsigenga nella Pangoa – circa 36 comunità in totale – più differenze linguistiche e culturali si trovano. Ecco spiegato il motivo per cui il nostro documentario è ancora un progetto in lavorazione. Anche se è in fase di produzione, esiste del materiale audiovisivo [già disponibile], come dimostra il nostro recente video sulla V Conferenza dei Nomatsigenga e delle Comunità Ashaninka.

GV: Grazie mille, Gerardo.

In basso, qualche frase in lingua Nomatsigenga:

Frases1 Frases2

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.