chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Russia: un disegno di legge vieta agli utenti anonimi l'accesso alle app di messaggistica

Foto: Pixabay

Il Comitato per le informazioni e la tecnologia della Duma ha approvato [ru] il controverso disegno di legge che vieterebbe l'uso dei messenger online da parte di utenti anonimi. Il Comitato della Duma chiede di prendere in considerazione il progetto di legge in prima lettura in modo che possa poi tornare indietro per le necessarie modifiche.

Il Parlamento non ha ancora fissato una data per la votazione della prima lettura della legge. Se approvata e firmata dal Presidente Putin, la legge entrerebbe in vigore agli inizi del 2018.

I deputati della Duma hanno proposto il progetto di legge il 24 maggio. La legge imporrebbe agli utenti dei messenger di identificarsi fornendo il proprio numero di telefono e chiederebbe quindi agli operatori di telefonia mobile di sostenere il governo in questa iniziativa.

Il progetto di legge propone anche sanzioni per qualsiasi app di messaggistica che continui a permettere ad utenti anonimi di comunicare. Inoltre, qualsiasi servizio che ignori le richieste della polizia di vietare l'accesso ad account anonimi specifici potrebbe essere bloccato dall’organo federale russo di controllo delle comunicazioni.

Se adottata, la nuova legge si applicherebbe solo ai messenger ufficialmente iscritti nel registro del governo come “distributori di informazioni”. Le app popolari, come WhatsApp e Telegram, non sono attualmente iscritte nel registro di stato, ma i funzionari hanno fatto sapere che potrebbe essere solo questione di tempo. Se ufficialmente adottato in Russia, il nuovo divieto sull'uso dei messenger da parte di utenti anonimi smantellerebbe la realtà sotterranea dei commenti politici, grazie alla quale decine di account anonimi sulle app di messaggistica hanno recentemente guadagnato popolarità.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.