chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

‘Ho provato una tale felicità': il campionato di calcio afghano torna ad emozionare il Paese

La nazionale Afghana prima del match contro il Giappone, per le qualificazioni all Coppa del Mondo di Russia 2018; Azadi Stadium, Tehran. Foto di Javid Nikpour per Tasnim News Agency. CC 4.0 Licenza internazionale.

La finale del campionato di calcio afghano (APL – Afghan Premier League) è stata più una serata di festeggiamenti, piuttosto che uno spettacolo sportivo.

Questo non per dire che l'amara sconfitta del De Mainwand Atalan di Kandahar ai danni del Shaheen Asmayee di Kabul sia stata un bello spettacolo. Pochi campionati si sono decisi nei supplementari da un match da sette goal, ed entrambe le squadre hanno giocato un ruolo fondamentale nel creare la festosa atmosfera che si respirava allo stadio.

Ma, il 27 ottobre, i tifosi dello sconfitto De Mainwand Atalan sono tornati a casa con la consapevolezza che la partita ha significato molto di più del risultato finale. Fino a meno di vent'anni fa, i talebani usavano gli stadi per le esecuzioni pubbliche; adesso, con la conclusione della sesta stagione dell’ Afghan Premier League [en, come i link seguenti], gli stadi sono tornati ad essere quello che dovrebbero sempre essere, la casa del calcio.

Mujib Mashal, un tifoso del De Mainwand Atalan, ha ringraziato gli organizzatori dell'evento per aver  “innalzato il morale del popolo” tramite un post su Facebook, anche dopo che la sua squadra aveva perso 4-3 ai tempi supplementari.

Una serata bellissima a Kabul – una festa che serviva davvero a questa città dopo tanto dolore.
La mia squadra ha perso la finale, 4-3. Ma io ricorderò questa serata per il festeggiamento di questo piccolo tifoso del Maiwand Atalan (e raccattapalle/giocatore della nazionale Afghana Under 12). Guardate la sua spontanea ed incontenibile gioia nel momento in cui il Maiwand Atalan ha recuperato lo svantaggio di 2-0 alla fine del primo tempo, nei primi cinque minuti della ripresa.
(Eccellente lavoro, Zia, Haseeb, Shafic, Shafi, Ahmed ed il resto del gruppo. Congratulazioni per aver reso possibile così tanta gioia ed aver innalzato il morale del popolo).

Saad Mohseni, direttore del gruppo di Dubai, MOBY, che co-sponsorizza l'Afghan Premier League, ha scritto su Twitter:

La finale del campionato afghano di ieri sera è stata un enorme successo, a prescindere da chi abbia vinto. Uno stadio al completo ha tifato e cantato per due ore di fila.

Il tifoso Haseeb Humayoon ha fatto eco a questo sentimento:

Shaheen/Kabul+ scored more goals. Atalan/Kandahar+ played like champions.Our Afghanistan won.Such days must repeat all over, all the time. pic.twitter.com/88OtoHCZ7S

— Haseeb Humayoon (@HHumayoon) October 27, 2017

Lo Shaheen di Kabul ha segnato più goal. L'Atalan di Kandahar ha giocato da campione. Il nostro Afghanistan ha vinto. Giorni del genere si devono ripetere a non finire, per sempre.

La giornalista Marjan Asadullah ha seguita la partita addirittura dal Canada:

Lo Shaheen Asmaayee vince l'Afghan Premier League! È assurdo essere così lontani ma sentire comunque così tanto orgoglio 🇦🇫
Adesso fatevi i selfie ed andatevi a prendere le vostre meritate medaglie!!

Farhad Darya, la popstar afghana che ha mandato in estasi lo stadio con una vivace performance dal vivo, ha dichiarato a TOLONews che non aveva mai sentito “una tale felicità in corpo”.

“Nella partita di oggi hanno giocato due squadre, ma il vincitore è uno ed è l'Afghanistan,” ha dichiarato Darya.

Global Voices analizza i fattori chiave dietro il ritorno del calcio in Afghanistan.

Più di ottant'anni di calcio, ma con molte interruzioni

In Afghanistan, Il calcio ha avuto un percorso lungo e tortuoso. La Federazione Calcistica dell'Afghanistan (AFF), è stata formata nel 1933 ed è entrata a far parte della FIFA nel 1948. La nazionale afghana ha partecipato alle Olimpiadi di Londra 1948; e la federazione è stata nominata membro della Confederazione Asiatica del Calcio nel 1954.

Ma il calcio afghano ha sofferto durante la guerra civile scoppiata dopo la respinta dell'invasione Sovietica del 1989. In seguito, il calcio fu a malapena tollerato durante l'era Talebana (1996-2001); e fu in quel periodo che lo stadio principale del paese fu utilizzato per le esecuzioni pubbliche.

È stato reintrodotto con l'aiuto della reality TV

Dopo che il regime Talebano è stato rovesciato, il calcio è riemerso con il supporto di investitori internazionali. La FIFA ha investito 1.5 milioni di dollari nel paese dal 2005 ad oggi. Anche la Federazione Calcistica Tedesca e la Premier League Inglese sono stati coinvolti, mentre il governo giapponese ha pagato per i riflettori usati durante la partite.

La Premier League Afghana (APL) nella sua forma odierna è nata nel 2012 con l'aiuto di un reality show. Maidan-e-Sabz (cioè Campo Verde) è stato prodotto dal Moby Media Group in collaborazione con la compagnia di telecomunicazioni Roshan, per il canale privato Afghano TOLO TV. Il programma era essenzialmente un talent nel quale venivano selezionati i giocatori per formare le squadre della nuova lega. Dopo il reality, le squadre hanno iniziato a selezionare nuovi calciatori personalmente.

Ogni regione è stata rappresentata, ma tutte le partite si giocano a Kabul

Ci sono otto squadre nella lega, ed ogni club rappresenta una delle maggiori regioni dell'Afghanistan. Tutte le squadre sono finanziate dalla Lega Calcistica Afghana e dai suoi partner, che includono la stessa compagnia che finanziò il reality, Roshan, e la Hummel International.

I calciatori ricevono uno stipendio giornaliero di circa 12 dollari. Tutte le partite si giocano a Kabul, per ragioni logistiche e di sicurezza che rendono viaggiare per il paese molto difficoltoso. Le squadre sono divise in due gruppi da quattro, le prime due di ogni gruppo accedono alla fase finale; semifinale e finale si giocano entrambe in una partita secca.

Sotto l'ombra dei talebani

Lo stadio dove i talebani eseguivano le esecuzioni è il Ghazi Stadium, situato a circa un chilometro dalla stadio della Federazione Calcistica Afghana, dove si giocano le partite del campionato. La nazionale femminile invece, gioca ancora al Ghazi, dove fino a pochi anni fa le donne erano regolarmente uccise di fronte ad un pubblico. Secondo un articolo di Reuters del 2008, il campo al Ghazi è stato rimesso a nuovo per provare ad esorcizzare gli orrori di quel periodo.

La nazionale femminile afghana ha partecipato ai tornei intercontinentali

Ci sono circa venticinque squadre femminili in differenti fasce d'età. Giocano tutte a Kabul, completamente coperte, secondo la tradizione afghana. La maggiore nazionale femminile partecipa regolarmente alla South Asian Football Federation Cup, ed ha raggiunto più volte le semifinali del torneo, ma l'anno scorso si è fermata al girone a punti, nel torneo giocato in India.

Il politici adesso amano particolarmente il calcio…

I calciatori Afghani si sono guadagnati elogi dalle più alte cariche dello stato. Il coordinatore del governo Abdullah Abdullah era presente allo stadio per la finale di ottobre, invece il Presidente afghano Ashraf Ghani ha invitato i giocatori ad un party al palazzo presidenziale.

Il Presidente Ghani ha incontrato i vincitori della APL 2017 e i finalisti. Ha incoraggiato e si è congratulato con entrambe le squadre.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.