chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Thread su Twitter con osservazioni e momenti sorprendenti in Giappone diventa virale

Smoking Room in Japan

Smoking Room in Giappone. Foto di Nevin Thompson.

Quando Marcin Wichary, un noto leader del design del passato e tipografo della piattaforma di blogging Medium, ha visitato il Giappone per diverse settimane, se ne è accorto direttamente dell’ “interfaccia utente” [it] della vita giapponese. I segnali stradali, i pulsanti e i modi generali di fare cose, come ad esempio mettersi in fila per salire sul treno oppure acquistare un pasto, potrebbero essere cose della vita che i giapponesi danno per scontate, ma appaiono sorprendenti per le persone provenienti da altre parti del mondo.

Nel corso del suo soggiorno di due settimane in Giappone, Wichary ha iniziato ad usare Twitter per documentare le sue osservazioni sull'approccio del Giappone a qualsiasi cosa, dalla segnaletica ai contenitori della spazzatura.

Il risultato è stato un enorme thread (una serie di post su un argomento) con 300 tweet personali [en, come i link seguenti] che sono diventati rapidamente virali:

Questo thread epico con osservazioni di @mwichary e momenti sorprendenti in Giappone, con enfasi sulle Interfaccia Utenti (UI) quotidiane, è uno dei migliori esistenti. Vorrei che fosse un blog.

Questo è stato il primo viaggio di Wichary in Giappone, e ha notato subito la differenza tra il sistema di metropolitana di Tokyo e la linea di transito rapido BART a San Francisco, dove lavora:

11. Il tornello dei biglietti si è chiuso in modo piuttosto cortese quando ho provato a passare senza inserire il biglietto.
(Contrasto: Il cancello di San Francisco BART si era chiuso sbattendo contro la mia coscia e mi aveva lasciato un livido *dopo* aver pagato la mia tariffa).

Mentre postava in diretta su Twitter, Wichary ha spesso chiesto approfondimenti sui vari fenomeni che ha riscontrato, come questi segnali che indicano agli utenti della metropolitana quanto è lontano l'ingresso al di sopra del livello del mare. (Questi segnali ci sono in caso di maremoto – le ondate di tsunami dopo il terremoto di Tohoku del 2011 hanno superato i 30 metri sul livello del mare in alcuni punti della costa nord-orientale del Giappone).

28. Qualcuno sa perché questa entrata della metropolitana mi dice questo?

Sotto altri aspetti, il viaggio di Wichary in Giappone ha portato alla luce alcuni ricordi nostalgici, come questo tipo di orologio analogico che si trova normalmente nelle stazioni ferroviarie giapponesi:

150.
(150!) Questo è un mistero fatto apposta per Marcin. Conosco questo orologio dalla mia infanzia. Dalla Polonia.
L'ho ricreato in JavaScript. Ho scritto riguardo questo (https://t.co/4swcDxsmPQ). Allora, perché è qui, ora, dappertutto?

Wichary ha preso frequentemente nota della segnaletica ferroviaria e di quella della metropolitana per migliorare le buone maniere e l'armonia sociale:

06. Uomini seduti (sui mezzi pubblici) con le gambe larghe: un'epidemia globale. :-/

147. Il tono di questo annuncio è incredibile

Altre volte, ha studiato l'interfaccia utente delle banali esperienze della vita quotidiana in una grande città in Giappone, come ad esempio l'acquisto di biglietti presso uno sportello per il pranzo veloce:

17. Sistema interessante: paghi un biglietto per un ristorante di fronte ad esso, e poi entri e lo dai ad un cameriere. Niente mance, e dopo aver finito ti alzi e te ne vai?

Il designer, Wichary, era interessato anche all'estetica della valuta giapponese:

23. Tutte le monete yen hanno i numeri arabi… tranne una (5).

In generale, solo 50/100 sembra che siano state progettate insieme.

25. Sono stato informato da @txsector che una moneta da uno yen galleggia sulla superficie dell'acqua, e posso confermarlo.

(Come potete vedere, mi ci è voluto un po’ di tempo.)

Come molti visitatori in Giappone, anche i distributori automatici erano un mistero da decifrare:

Questa macchinetta aveva un lembo che copriva l'ingresso delle banconote. Non capisco perché?

63. Non sapevo di avere così tanti sentimenti per i distributori automatici finché non ho iniziato a vederne decine all'estero, esposti ad altri elementi. (ciò spiega il coperchio per soldi sopra).

Inoltre, i distributori automatici non sembrano essere così orribili qui, che sta diventando una specie di tema generale.

Wichary ha anche notato delle differenze più sottili tra il Giappone e gli Stati Uniti, dove, per superstizione, gli edifici in genere non hanno un tredicesimo piano:

7. La mia stanza d'albergo è al 13esimo piano, lo adoro.

Anche la sua stanza d'albergo è stata una fonte di osservazioni curiose:

20. La torcia elettrica dell'hotel è molto interessante. Non c'è un interruttore on/off. La parte di essa montata sul muro separa anche le due batterie e interrompe l'alimentazione. Ma a cosa mi serve questa?

Nelle risposte al tweet, è stato sottolineato che la torcia sarebbe stata utile nel caso di un terremoto o di un altro evento in cui potrebbe mancare la corrente e quindi illuminazione.

Wichary, che sta scrivendo un libro sulla storia della tastiera, ha mostrato un particolare interesse per l'approccio giapponese alle tastiere:

La prima tastiera con cui ho interagito in Giappone era già abbastanza sorprendente. Tastiera numerica meccanica in un bancomat!

Tastiera misteriosa: ho visto un sacco di vecchie tastiere Mac oggi (incluso il leggendario MacBook nero) in cui il tasto Control è decorato con un'icona penna extra. Di cosa si tratta? Non l'ho mai visto prima.

Mistero risolto!  La penna doveva attirare l'attenzione sul menu che consente di passare da una modalità all'altra del giapponese. Altrimenti si comportava come ^ o Ctrl. Le scorciatoie funzionano ancora oggi, ma l'icona e la chiave speciali sono sparite. Non sono sicuro del perché l'abbiano introdotto o rimosso.

Per leggere il resto del thread Twitter sulle tastiere giapponesi clicca qui.

Wichary ha anche notato che la segnaletica può essere eccessivamente complessa con un'alta densità di informazioni in Giappone.

46. Esiste un nome per questo tipo di estetica? Qui il testo occidentale è allungato e sottile (cosa che vedo molto spesso) solo per rendere la densità di informazione bassa un po’ meno insopportabile?

Come molti visitatori in Giappone, Wichary è rimasto colpito dall'attenzione prestata in Giappone per evitare di disturbare gli altri. Ad esempio, Wichary ha osservato che i cantieri di costruzione di solito pubblicano un programma per avvisare la gente del posto quando il lavoro avrà luogo:

78. Sembra che i cantieri ti comunichino in anticipo il loro programma di lavoro per la settimana? Alcuni di questi display sono addirittura elettronici! (Ho disegnato quello complicato sul mio trackpad. C'è scritto 解体工事: lavori di demolizione. 4 febbraio è domenica = niente lavori)

Alla fine del suo viaggio, Wichary rimase colpito non solo dalla cortesia che aveva osservato in Giappone, ma anche dalla gentilezza.

Probabilmente hai notato molti schemi. Eccone un'altro. Gran parte della mia scoperta del Giappone ha seguito questa routine:

1. Scoprire qualcosa di incredibile.
2. Realizzare che questa cosa incredibile è OVUNQUE, uno standard.
3.
Scoprire una versione ancora più incredibile di quella cosa, in alcuni posti. 

Il thread su Twitter di Wichary può essere letto qui, e ha anche pubblicato un post sul suo viaggio in Giappone:

Apparentemente è un rito di passaggio scrivere una guida per visitare il Giappone dopo aver visitato il Giappone.
Ecco il mio, con i link di altre guide utili. Se sei come me e ti stai organizzando per visitarlo, spero che sia utile.

Questo articolo è stato aggiornato per ricordare che Marcin Wichary non lavora più per Medium.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.