chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Global Voices è un partner dell'Anno Internazionale delle Lingue Indigene 2019

L'anno 2019 è stato dichiarato l'Anno Internazionale delle Lingue Indigene [en, come i link seguenti, salvo diversa indicazione] dalle Nazioni Unite.

Ho il piacere di annunciare che Global Voices è stata invitata a diventare il partner officiale della campagna di quest'anno (il nostro logo sarà pubblicato prossimamente). Rising Voices (RV) coordinerà la nostra partecipazione collaborando con i vari team tematici, regionali e linguistici. Come sapete, RV ha collaborato per molti anni con l'attivismo digitale linguistico e come la tecnologia può essere uno strumento per le comunità che operano per la rivitalizzazione delle lingue.

Il lancio ufficiale avverrà a fine gennaio a Parigi presso la sede UNESCO. La nostra collega Gwen Lefeuvre parteciperà in rappresentanza di RV per coprire l'evento sull'account Twitter di RV. È stata una dei principali sostenitori di questo lavoro e sono grato che sarà presente. Anche un altro membro del nostro network linguistico, Juan Carlos Romero, rappresenterà RV partecipando a una tavola rotonda sull'attivismo digitale linguistico. Vive attualmente a Parigi, è un parlante nativo e professore della lingua quechua, ha aiutato a co-organizzare uno dei workshop linguistici qui a Cochabamba, in Bolivia.

Come puoi contribuire?

  • All'inizio dell'anno, RV lancerà la nostra newsletter Netizen Report, focalizzata sulla rivitalizzazione linguistica e la tecnologia. Se sei interessato a partecipare condividendo link o scrivendo brevi paragrafi su questo soggetto, stiamo formando un gruppo per coloro che vogliono partecipare. Ti invito a contattarmi.
  • Scrivi o traduci articoli sulle lingue indigene nel mondo (con o senza la prospettiva tecnologica). Ci sono molte diverse prospettive da esplorare e molti di voi hanno una posizione unica per conoscere il ruolo di queste lingue nei vostri Paesi. Vi invito a discutere queste opzioni con il vostro editor, manager del sito, o con me. Abbiamo in particolare molti articoli atemporali nei nostri archivi che potrebbero essere tradotti.
  • Retwitta e condividi il nostro lavoro sui tuoi canali di social media. Saremo molto attivi sull'account Twitter @risingvoices con l'hashtag #IYIL2019 a partire da inizio gennaio. Stiamo anche collaborando attivamente con il nostro team di social media per questa campagna online. Presto raggiungeremo anche diverse regioni e gruppi linguistici che gestiscono i loro canali di social media per una migliore coordinazione.

Siamo aperti per nuove idee! Spero di sentirti al riguaro.

Inoltre, con l'aiuto di Jer, speriamo di aggiornare il nostro portale Activismo Lenguas (Lingue) che ha mappato diversi progetti di attivismo digitale per le lingue in tutta l'America Latina. Ispirato dalla rotazione dell'account Instagram di GV, il nostro network di attivisti digitali linguistici in America Latina gestirà a turno un account Twitter dedicato, focalizzando le lingue indigene nella regione.

Grazie per il supporto e l'interesse. Una delle principali ragioni sul perché abbiamo accettato l'invito a diventare un partner è che la nostra comunità comprende il potere e l'importanza di raccontare le storie e di accedere all'informazione in una diversità linguistica in tutto il mondo, come un modo per migliorare la comprensione interculturale. Siamo in una posizione unica per dimostrare il nostro lavoro attuale, oltre alle opportunità che questa campagna dell'ONU spera di conseguire.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.