chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Uno sguardo sul PerifaCon, conferenza di fumetti che porta la cultura nerd, geek e pop nella periferia di San Paolo

Foto: Jeferson Delgado - Kondzilla. Uso autorizado pela organização do Perifacon.

Secondo gli organizzatori, la prima edizione ha riunito più di 4000 persone | Foto: Jeferson Delgado – Kondzilla. Utilizzata con autorizzazione.

Il 24 marzo 2019, un'ora prima dell'apertura delle porte di Perifacon, gli organizzatori hanno trovato una lunga fila formata nella via della Fábrica de Cultura, nel distretto di Capão Redondo, nella zona sud di San Paolo. Il “primo ComiCon della favela” era pronto per cominciare.

I primi della fila erano bambini e adolescenti che frequentavano lo spazio culturale ogni settimana. Quel giorno però, sono accorse 4000 persone, secondo gli organizzatori [pt, come i link seguenti]:

Foi imensamente gratificante receber o carinho da população da região, que abraçou o evento com muito amor. A fila foi triplicando de tamanho, chegando a dar duas voltas no quarteirão, e surpreendendo toda a equipe. Trazendo satisfação, e comprovando que existe uma demanda de acesso de forma gratuita à cultura geek/nerd nas periferias da cidade de São Paulo.

È stato immensamente gratificante ricevere l'affetto della popolazione della regione, che ha accolto la fiera con molto amore. La fila si è triplicata, arrivando a fare due giri del quartiere, il che ha sopreso tutto il gruppo. È stato molto soddisfacente, e la prova che esiste una domanda di accesso gratuito alla cultura geek/nerd nella periferia di San Paolo.

Capão Redondo ha 268.729 abitanti, la dimensione di molte città brasiliane di dimensioni medie. Secondo gli organizzatori, il luogo è stato scelto per alcuni importanti nomi del rap in Brasile, come Racionais MC’s, che ha compiuto 30 anni nel 2018.

La fiera di Capão Redondo ha attirato seguaci e artisti del mondo dei fumetti e i famosi cosplayer (persone che si travestono come i loro personaggi preferiti). I congressi di fumetti servono per attirare il settore geek/nerd e molti seguaci della cultura pop.

Se sei interessato al tema, è probabile che tu conosca attività di questo settore, come il Comic-Con International negli Stati Uniti e il CCXP in Brasile. Per saperne di più sull'esperienza di portare cultura nella periferia, Global Voices ha chiacchierato via e-mail con il gruppo di PerifaCon:

Foto: Jeferson Delgado - Kondzilla. Uso autorizado pela organização do Perifacon.

La fiera ha attirato un pubblico di tutte le età || Foto: Jeferson Delgado – Kondzilla. Usato con permesso.

Global Voices (GV): Restando nel contesto dei fumetti, come sarebbe il “film dell'origine” di PerifaCon?

PerifaCon: Uma discussão de amigos sobre como seria legal todo mundo da quebrada poder ter acesso à cultura nerd e geek através de eventos como feiras de HQ.

PerifaCon: Una discussione tra amici riguardo quanto sarebbe grandioso che tutti nella zona potessero avere accesso alla cultura nerd e geek grazie ad aventi come fiere di fumetti.

GV: Com'è stato il processo di ricerca di sponsor per poter realizzare la fiera?

PerifaCon: No começo foi difícil, pois não tínhamos tanta visibilidade, só um sonho. Mas isso não impediu de corrermos atrás de apoiadores e contatos. Todo mundo da equipe se esforçou bastante e, mais do que isso, as pessoas abraçaram a ideia desde o começo.

PerifaCon: All'inizio è stato difficile, non avevamo molta visibilità, era solo un sogno. Questo però non ci ha impedito di cercare sponsor e contatti. Tutti nel gruppo si sono sforzati molto, e inoltre le persone hanno accettato bene l'idea dall'inizio.

GV: Che caratteristiche distaccheresti riguardo l'impatto di un congresso di fumetti nella periferia e la sua capacità di attirare il pubblico?

PerifaCon: Se fosse para escolher uma palavra, seria DEMANDA, pois desde o começo o evento foi abraçado e atraiu um público bem expressivo, o que se desdobrou no dia do evento com a presença de 4 mil pessoas. Sobre o impacto, nós com certeza mexemos no imaginário das pessoas que pintam a favela como lugar de violência. Acreditamos que nós alteramos um pouquinho da realidade no sentido de dar visibilidade para essa pauta, que tem como foco a democratização da cultura nerd, geek e pop nas quebradas. Também quebramos aqueles estereótipos sobre a produção e o consumo nerd nas favelas. A maioria das pessoas espera que nossas produções estejam sempre ligadas – e reduzidas – a funk, samba e pagode.

PerifaCon: Se dovessi decidere una parola, sarebbe DOMANDA; sin dall'inizio è stato accettato e ha attratto un pubblico eloquente, che è poi aumentato il giorno della fiera con la presenza di 4000 persone. Riguardo all'impatto, siamo entrati nell'immaginario di chi dipinge la favela come un luogo di violenza. Pensiamo di aver in parte cambiato la realtà nell'aver dato visibilità a questa zona, con l'obiettivo di democratizzare la cultura nerd, geek e pop nei quartieri. Abbiamo anche rotto gli stereotipi sulla produzione e il consumo nelle favelas. La maggior parte della persone pensa che la nostra produzione sia sempre legata – e ridotta – a funk, samba e pagode.

GV: Quali attrazioni di PerifaCon vi piacerebbe sottolineare? Cosa si differenzia nei lettori della periferia? Cosa legge il vostro pubblico?

PerifaCon: A exposição RAP EM QUADRINHOS, onde pudemos mostrar o trabalho de dois artistas que transformaram cantores do rap nacional em famosos heróis das HQs. Também a presença de destaques do cenário do rap, como KL- Jay, DJ do Racionais, e Rashid, que também é um rapper conhecido. Poder trazer artistas da agência Chiaroscuro Studios foi de grande importância, já que eles sempre estão em diversas convenções nerd e geek pelo Brasil e mundo afora. Também teve os destaques da Lya Nazura, que é pesquisadora da afroancestralidade nos quadrinhos e a Marília Marz, quadrinista independente que tem um trabalho sobre a cultura negra e oriental presente no bairro Liberdade, na cidade de São Paulo.

Boa parte do público que compareceu ao Perifacon estava numa vibe de se encontrar nos quadrinhos também, se ver representado ali, sabe? O que chamou mais atenção no “Beco dos Artistas”, que era a parte da feira onde quadrinistas expunham seus trabalhos, foram as obras originais que traziam protagonistas negros e a favela como cenário das histórias. Com certeza a representatividade é uma caminho sem volta.

PerifaCon: L’ esposizione di RAP EM QUADRINHOS, in cui abbiamo potuto mostrare il lavoro di due artisti che hanno trasformato cantanti rap nazionali in famosi eroi di fumetti. Anche la presenza sul palcoscenico di stelle del rap come KL-Jay, DJ Racionais e Rashid, un rapper piuttosto conosciuto. Aver potuto contare su artisti dell'agenzia Chiaroscuro Studios è stato molto importante, in quanto sono sempre presenti in congressi nerd e geek in Brasile e all'estero. Abbiamo anche potuto contare su Lya Nazura, investigatrice di afro ancestralità nei fumetti, e su Marília Marz, disegnatrice indipendente di opere sulla cultura nera e orientale presente nel quartiere Liberdade a São Paulo.

Una buona parte del pubblico che ha partecipato al PerifaCon era ben disposto ad incontrare i nostri fumetti e a vedersi rappresentato. Ciò che maggiormente ha richiamato l'attenzione è stato il “Vicolo degli Artisti”, la parte della fiera dove gli artisti esponevano i loro lavori, opere originali con protagonisti neri e la favela come scenario delle storie. Sicuramente, la rappresentatività è un cammino senza ritorno.

Assistenti al cosplay dell'eroe Super Choque e Vampira di X-Men || Foto: Jeferson Delgado – Kondzilla. Usato con permesso.

GV: E gli artisti di fumetti? Alcune novità che possano essere raccontate ai lettori di Global Voices?

PerifaCon: Um dos destaques foi o Alexandre Ribeiro, que fez uma vaquinha (financiamento coletivo) para viajar para Alemanha com sua obra “Reservado”. Ele conta a história de um moleque de favela que vai receber uma notícia trágica. Teve também “Kauira, Dorme”, dos artistas Diego Torres e Lucas Andrade, que traz uma índia como protagonista da história.

PerifaCon: Un punto rilevante è stato Alexandre Ribeiro, che ha ottenuto un finanziamento collettivo per viaggiare in Germania con la sua opera “Reservado”. Racconta la storia di un ragazzo della favela che riceve una notizia tragica. Era presente anche “Kauira, Dorme”, degli artisti Diego Torres e Lucas Andrade, con una india come protagonista della storia.

GV: Casa piena, molte interviste, buono impatto… PerifaCon tornerà?

PerifaCon: Claro que sim! Como disse, entendemos que existe uma demanda e estamos à procura de empresas que possam patrocinar o PerifaCon para que ela possa chegar em mais lugares.

PerifaCon: Certo che sì! Come ho detto, abbiamo capito che esiste una domanda e cerchiamo aziende che possano patrocinare il PerifaCon, affinché possa arrivare in più luoghi.

Per saperne di più, visita perifacon.com.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.