chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

La Repubblica Ceca introduce misure drastiche per ostacolare la diffusione del COVID-19

Questa settimana le riviste ceche più influenti, Respekt e Reflex, hanno dedicato le loro copertine alla pandemia COVID-19. La copertina di Respekt (a sinistra): “Il coronavirus cambia il mondo.” Reflex (a destra): “Panico: il migliore amico dei politici. Gente, non perdete la testa!” con foto del presidente ceco Miloš Zeman. Foto di Filip Noubel, usata con autorizzazione.

Il governo ceco ha annunciato misure drastiche, il 10 marzo 2020, per limitare la diffusione del virus COVID-19, dichiarato una pandemia [en] dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) l'11 marzo 2020. Questa nazione dell'Europa centrale si prepara per il ritorno di oltre 10.000 cittadini dall’Italia, [nazione] in chiusura totale [en], una popolare destinazione sciistica per i cechi in questo periodo dell'anno.

La pagina Twitter ufficiale del governo ceco ha annunciato la chiusura delle scuole e delle manifestazioni pubbliche [cs, come i link seguenti, salvo diversa indicazione]:

Lo Stato vieta che gli eventi culturali, sociali e sportivi siano frequentati da più di 100 persone, le scuole chiudono.

Le notizie hanno sorpreso molti cechi, poiché finora il governo non aveva annunciato nessuna misura contro il coronavirus.

Secondo il quotidiano nazionale ceco iDnes, le misure avranno un impatto diretto su oltre 1,8 milioni di persone in una nazione di 10 milioni:

Podle statistik ministerstva školství je v ČR kolem 4 200 základních, 1 300 středních škol. Do základních škol chodilo loni zhruba 941 000 dětí, do středních 420 800. Učilo je celkem kolem 127 000 pedagogů. Vysoké školy studovalo loni přibližně 289 000 lidí.

In base alle statistiche del Ministero dell'Istruzione della Repubblica Ceca, ci sono circa 4200 scuole elementari e 1300 scuole medie. Circa 941.000 bambini frequentavano le scuole elementari nel 2019 e 420.800 le secondarie. Circa 127.000 insegnanti li educavano. L'anno scorso, circa 289.000 persone studiavano all'università.

Si prevede che la chiusura delle scuole duri da due settimane a un mese, dicono i funzionari statali. per quanto il piano abbia senso dalla prospettiva della salute pubblica, potrebbe aggravare la situazione delle famiglie che lavorano e non sanno come gestire la cura dei bambini durante il giorno.

Il governo sta considerando di chiamare gli studenti di medicina degli ultimi anni per sostituire il personale medico che deve occuparsi dei propri figli a casa.

Una possibile ragione per l'improvviso cambio nella politica del governo è l'atteso ritorno di più di 10.000 cechi che hanno trascorso le vacanze in Italia. Come riporta Czech Radio:

Lidi vracející se z Itálie mají povinnost ohlásit se po návratu lékaři a zůstat ve dvoutýdenní karanténě. V celé Itálii je podle Asociace cestovních kanceláří zhruba 12 tisíc českých občanů.

Coloro che tornano dall'Italia hanno l'obbligo di fare una autodenuncia a un medico e di rimanere in quarantena per due settimane. L'Associazione ceca delle agenzie di viaggio stima che all'incirca 12.000 cittadini cechi si trovino in Italia.

I casi accertati di COVID-19 nella Repubblica Ceca sono 64 e finora non sono riportati decessi. Gli aggiornamenti arrivano varie volte al giorno dal Ministero della Sanità sul loro acconto Twitter: 

Aggiornamento sul COVID-19 nella Repubblica Ceca: fino ad oggi 64 pazienti accertati positivi su 1358 persone testate. Aggiorneremo le nostre informazioni durante la giornata, pubblicandole qui su Twitter e anche su http://mzcr.cz. – Ministro della salute 11 Marzo 2020.

Gli esperti di medicina ritengono che il numero di casi potrebbe essere maggiore, considerato che non sono disponibili numerosi test.

Uno dei segmenti della popolazione maggiormente a rischio sono le persone che hanno più di 65 anni, rappresentano quasi il 20% [en] della popolazione della Repubblica Ceca. Come evidenzia l'epidemiologo Rastislav Maďar, la chiusura delle scuole, pur essendo necessaria, aumenta il rischio:

Virus tak trochu směřujeme tam, kam jsme nechtěli. Spousta rodičů nemůže zůstat doma a malé děti skončí u babičky s dědečkem. Seniorům celou dobu říkáme, že je pro ně klíčová vlastní prevence a bezpečná zóna téměř dva metry ze všech stran. Ale s malým vnoučetem se to dodržuje velmi těžko.

Finiamo per spingere il virus in una direzione indesiderata. Molti genitori non possono rimanere a casa, così i bambini finiscono per stare con i loro nonni. Continuiamo a ripetere che gli anziani devono mantenere una distanza di sicurezza di due metri da tutti i lati, come principale forma di prevenzione. Tuttavia, con un nipotino si può difficilmente applicare questo tipo di misura.

Cartello in un centro anziani nell'ottavo distretto di Praga: “In seguito alle straordinarie misure del governo, questo club sociale per anziani è chiuso. Tutte le attività culturali per gli anziani sono cancellate fino a nuovo avviso”. Foto di Filip Noubel, usata con autorizzazione.

Impatto sul turismo

La Repubblica Ceca è una destinazione turistica importante: più di 10 milioni di visitatori stranieri nel 2019 [en], ovvero un visitatore straniero per ogni cittadino ceco. Molti di questi turisti provengono da nazioni [en] che sono adesso gravemente colpite dal virus COVID-19, come l'Italia, la Cina e la Corea del Sud.

Il 9 marzo 2020 il governo ceco ha approvato le misure che permetteranno alle piccole e medie imprese che hanno subito pesantemente le conseguenze del virus COVID-19 di richiedere prestiti a tasso zero.

È già calato però un senso di desolazione sull'industria del turismo. Silvia Suto, una blogger e co-proprietaria di un ristorante persiano a Praga, ha scritto il 9 marzo 2020:

780. Sedmset osmdesát korun českých. Celá naše dnešní tržba. V sobotu! Pouhý týden poté, co u nás nebyla pomalu ani jedna volná židle a personál nestíhal. Lidi, řekněte nám, budete k nám chodit, pokud budeme zde všichni zaměstnanci restaurace nosit i roušku? Pomůže to? Vrátíte se k nám? Máme pro vás nechat otevřeno, nebo to máme definitivně zabalit?  Cítím se jako na počátku tunelu. Temné chodby, na jejíž konci zatím žádné světélko nespatřuji. A na tunelech není nejvíce děsivá jejich temnota. Je to jejich neznámá délka.

780. Settecento ottanta corone ceche [34 dollari USA]. Questo è l'intero incasso di oggi. Un sabato! Solo una settima prima non si trovava una sedia vuota nel nostro ristorante e il nostro personale non riusciva a gestire il carico di lavoro. Gente, diteci, verrete se indossiamo le mascherine? Questo aiuterà? Tornerete? Dovremmo restare aperti per voi, o dovremmo solo chiudere e andare a casa? Sento che ci troviamo all'ingresso di un tunnel. Scale oscure, senza luce in vista. La parte più spaventosa dei tunnel non è l'oscurità. È il fatto che non sappiamo mai quanto sono lunghi.

Nel frattempo sono stati cancellati i maggiori eventi culturali, compresi i festival cinematografici. I musei statali, come il Museo Nazionale di Praga, sono chiusi a tempo indeterminato:

In seguito alla situazione eccezionale causata dal coronavirus, tutti gli edifici del Museo Nazionale sono chiusi a pubblico fino a nuovo avviso. Ci scusiamo per i disagi.

Dalla negazione alle bufale

L'annuncio del 10 marzo 2020 è un vero shock per la società ceca. La politica del governo ceco indica che ha minimizzato il rischio di COVID-19 fino all'ultimo minuto. Il 1 marzo 2020 il governo annunciava che avrebbe inviato cinque tonnellate di aiuti umanitari alla Cina, compresi maschere e guanti. Il 10 marzo 2020 ha comunicato che parte degli aiuti sarebbero rimasti nel Paese, non avendo inviato tutto.

Una grande fonte di preoccupazione, come in altre nazioni, è la continua divulgazione di notizie false riguardanti l'origina del virus, nonché le misure che la popolazione dovrebbe prendersi per proteggersi.

Un video postato il 26 gennaio e visualizzato più di 370.000 volte dichiara che le aziende e organizzazioni americane guadagneranno milioni di dollari con un futuro vaccino, e suggerisce che il virus sia stato creato negli USA.

L'autore del video di 15 minuti sulla cospirazione, interamente in ceco, è Antonín Baudyš, un astrologo auto proclamato, alla guida di un partito politico euroscettico.

Anche i reati informatici e i tentativi di truffe phishing scam, correlati alla pandemia, si stanno diffondendo. Questo articolo in iDnes dice:

Jedním z mnoha příkladů je třeba webová stránka vaccinecovid-19.com. Maily z ní odesílané vyzývají adresáty, aby se nechali otestovat na koronavirus. Stránka byla vytvořena 11. února v Rusku. Web nabízí prodej „nejlepšího a nejrychlejšího testu na detekci koronaviru za fantastickou cenu 19 tisíc ruských rublů (asi 7 tisíc Kč)“.

Uno dei principali esempi è il sito web vaccinecovid-19.com. Le email inviate da questo indirizzo invitano i destinatari a fare il test per il virus COVID-19. È una pagina creata il 11 gennaio 2020 in Russia. La pagina offre “il migliore e più rapido test per individuare il coronavirus al prezzo incredibile di 19.000 rupie russe (30 dollari).

Guarda il reportage di Global Voices sull’impatto globale del virus COVID-19 [it].

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.