chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Lo sbiancamento di massa della Grande Barriera Corallina minaccia l'icona del Patrimonio Mondiale

Coral bleaching severity survey on Orpheus Island 2017

Indagine sulla gravità dello sbiancamento dei coralli all'Isola Orpheus nel 2017 – Foto per gentile concessione del Centro di Eccellenza per lo studio della barriera corallina (ARC Centre of Excellence for Coral Reef Studies) Flickr account (CC BY-ND 2.0)

Mentre i media mondiali sono concentrati quasi esclusivamente sulla crisi da COVID-19, la Grande Barriera Corallina dell'Australia ha vissuto un catastrofico evento di sbiancamento di massa [en, come i link seguenti] per la terza volta in cinque anni. Le temperature dei mari più calde in estate sono incolpate per gli effetti devastanti su vaste aree coralline.

Un grave sbiancamento è stato rilevato sulle barriere coralline in prossimità delle coste. Nonostante i coralli sbiancati non muoiano necessariamente, possono essere uccisi se le temperature rimangono elevate. Lo sbiancamento ha anche effetti negativi sugli habitat per la restante vita marina.

Inutile dire che le ultime cattive notizie non hanno ricevuto l'attenzione online dettagliata che meritavano. I gruppi ambientalisti come Greenpeace, tuttavia, si sono impegnati per illustrare le implicazioni e radunare truppe climatiche:

Con tanti di noi che già soffrono, questa notizia è davvero difficile da digerire. La lotta contro la #crisiclimatica non va da nessuna parte, e avrà bisogno di tutti noi sani e sicuri per vincere.

Alcuni australiani hanno trovato il tempo di commentare. Il Professore David Osborn, microbiologo dell'Università RMIT di Melbourne, scrive in un tweet:

Mi è sfuggito ieri, ma è una notizia terribile – questa volta un terzo evento di sbiancamento di massa dei #coralli in tutta la #GrandeBarrieraCorallina in 5 anni

Quando finisce il #COVID19 con le economie allo stremo, non possiamo ignorare il #CambiamentoClimatico.

Il professore Terry Hughes, Direttore del Centro di eccellenza ARC per gli studi delle barriere coralline all'Università James Cook di Queensland, condivide questa straordinaria visione panoramica:

È stata una giornata schifosa ed estenuante alla #GrandeBarrieraCorallina.

Mi sento come un amante dell'arte che si aggira attraverso il Louvre…. mentre brucia fino alle fondamenta.

C'è stata qualche risposta da oltremare sui social media. Un accademico d'oltremare si è sentito chiaramente distrutto dalla notizia:

E c'è anche il più vasto evento di sbiancamento nella Grande Barriera Corallina. Colpiteci con una forca, Siamo finiti.

Un preminente commentatore di Singapore, Assaad Razzouk, condivide un video clip:

Intanto, le minacce del #clima continuano ad essere in agguato ovunque: dopo i fuochi apocalittici, l'Australia è colpita di nuovo, la Grande Barriera Corallina soffre il 3° sbiancamento di massa in 5 anni, provocato dalle temperature dei mari più calde,

Sito del Patrimonio Mondiale con “enorme importanza scientifica e intrinseca”

Sono apparsi anche gli inevitabili riferimenti alla pandemia:

La Grande Barriera Corallina ha sofferto di nuovo un grave evento di sbiancamento. Lo so che stiamo fronteggiando un disastro globale senza precedenti con il #Coronavirus, ma ci troviamo anche davanti a un disastro certo nella barriera corallina, possiamo semplicemente lasciar passare questa slide.

possiamo quantomeno sostituire la Grande Barriera Corallina con le mega 🚢 navi da crociera affondate!

Alcuni dei soliti scettici hanno messo in questione il ruolo del cambiamento climatico, incluso Reiver:

È ciclico, le nuove barriere coralline si formano sopra, proprio così è diventata la Grande Barriera Corallina 🙄🤦‍♂️

Al momento, il turismo in Australia è fermo, come la maggior parte dell'economia. Molte persone in tutto il mondo sperano che i visitatori avranno la possibilità di vedere le meraviglie della barriera corallina, quando finisce l'emergenza Coronavirus:

#AzionePerClima Citazione del Giorno
‘Aiutandola, l'industria del turismo può riprendersi dopo il Covid-19, ma soltanto se c'è una sana Grande Barriera Corallina da visitare, quando è finita la crisi.’ Kate Smolski

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.