chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Il monaco buddista giapponese che fa beatbox e crea musica per ‘ridurre la sofferenza’

Japan's Beatboxing Monk

Yogetsu Akasaka. Immagine dal suo canale ufficiale su YouTube.

Un monaco giapponese che “fa musica per ridurre l'ansia e la sofferenza” è premiato con milioni di ascoltatori. Yogetsu Akasaka [en, come i link seguenti, salvo diversa indicazione], un monaco buddista zen, utilizza una loop station per unire e sovrapporre il beatbox [it] e i canti buddisti, e successivamente carica i video su Youtube. Il video più di successo, “Heart Sutra Live Looping Remix,” ha raggiunto, fino ad oggi, due milioni di visualizzazioni.

L'interpretazione moderna di Akasaka del Sutra del Cuore (般若心経), storicamente uno dei sutra più noti e diffusi, è diventata virale su YouTube a maggio del 2020. Il monaco buddista unisce i suoni ripetitivi ai ritmi del beatbox mentre canta una varietà di sutra buddisti tradizionali, o testi sacri, sul suo canale YouTube. L'obbiettivo, dice Akasaka, è quello di contribuire a ridurre la sofferenza.

Creo ‘musica per ridurre l'ansia’.
Canto per ‘ridurre la sofferenza’.
Possano tutti gli esseri viventi essere felici.

Prima di diventare un monaco, Akasaka viveva oltreoceano e si esibiva come artista di strada. Nel 2009, Akasaka ha incominciato ad unire il beatbox a strati vocali e da allora ha aggiunto i canti buddisti al suo repertorio.

Akasaka, che attualmente vive a Tokyo, è diventato un monaco buddista zen nel 2015, seguendo le orme del padre, il quale ora è alla guida di un tempio nella Prefettura rurale di Iwate.

Come Akasaka racconta a Vice:

Usually in Japan, people become monks because their family lives in a temple. But for my father, he was just a normal person who decided to become a monk. […] I was inspired, and decided I wanted to succeed in my father’s current role as an abbot in a temple in the Iwate Prefecture.

Solitamente in Giappone, le persone diventano monaci perchè la loro famiglia vive in un tempio. Ma nel caso di mio padre, si è trattato semplicemente di una persone comune che ha deciso di diventare un monaco. […] Mi sono sentito ispirato, e ho deciso che avrei voluto avere successo come abate, l'attuale ruolo di mio padre, in un tempio nella Prefettura di Iwate.

Anche prima di diventare virale con la sua versione di Sutra del Cuore, la musica di Akasaka stava catturando l'attenzione in Giappone. È apparsa al Techno Hosho del 2019, un concerto tenuto nell'ambito di Chokaigi, un evento annuale più ampio che unisce rituali buddisti, musica techno, e video mapping.

Akasaka non è l'unico artista che fonde il buddismo alla musica contemporanea. Qui, all'evento Techno Hosho del 2018, un artista che si fa chiamare Gya unisce la musica techno e quella trance ai canti buddisti [ja]:

L'utente ha caricato un fimato di video mapping durante il Techno Hosho (ad aprile del 2018).

Video mapping creato da #Gya. Canzone: “Sanbutsu” (preghiera per onorare il Buddha)

Il brano virale di Yogetsu Akasaka “Heart Sutra Live Looping Remix” e altre canzoni si possono guardare su Youtube.

Yogetsu Akasaka ha un profilo attivo su Twitter, e la sua musica si trova su YouTubeSpotify, e su altri servizi in rete.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.