chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Un errore di trascrizione crea un eroe accidentale nella lotta alla COVID-19 in Australia

Ken Behrens-Canberrans caption error

L'errore di trascrizione Ken Behrens-Canberrans. Screenshot dal video di 9News ‘ACT documenta due nuovi casi locali di COVID-19 del 15 agosto 2021.

Ogni pandemia dovrebbe avere almeno un eroe imprevisto. Nel caso dell'Australia, l'onorificenza è stata conferita a causa di un errore di trascrizione [en, come tutti i link successivi, salvo diversa indicazione]. Quando il 13 agosto 2021 il ministro del Territorio della Capitale Australiana Andrew Barr ha ringraziato gli abitanti della capitale Canberra per il loro impegno nel restare a casa durante il lockdown, non poteva immaginare cosa sarebbe susseguito. 

Mitch Bowey aveva il compito di sottotitolare il video della conferenza. Ha usato un software di riconoscimento vocale voice-to-text per trascrivere la parola “Canberrans” (abitanti di Canberra). Il software ha interpretato il suono come “Ken Behrens.”

Mitch ha ammesso di non essersi accorto dell'errore:

#KenBehrens, un eroe dei nostri tempi.

La ricerca dell'eroe ebbe inizio molto presto. Il giornalista Andrew Brown di Canberra Times ha scritto su Twitter:

Tu che stai leggendo, sei tu il vero Ken Behrens? Vivi a Canberra? Sei tu l'eroe che il ministro ha elogiato durante la conferenza stampa? Se sei tu, contattami in privato

Una volta notato all'interno dei social media, l'errore è diventato meme – un meme che si è poi diffuso in maniera incontrollata. Alcuni utenti scherzano sul fatto che potrebbe diventare un “australianismo” nell’ Australian National Dictionary, assieme a dei classici come “doing a Bradbury” (fare come Bradbury).

La gaffe inoltre ha dato l'opportunità per creare del merchandise come T-shirts, tazze e federe per il cuscino con la scritta “We are all Ken Behrens” (Siamo tutti Ken Behrens).

Siamo tutti #KenBehrens.

È arrivata!

Anche i media locali di Canberra si sono uniti agli scherzi:

Una nuova edizione del #KenBehrens Weekly è disponibile da oggi online e in negozi selezionati nell'ACT (Territorio della Capitale Australiana). Ottieni la tua copia gratuita!

Il vero Ken Behrens

Ma quindi da dove arriva questo nome? Si è scoperto che esiste realmente un Ken Behrens in carne ed ossa. Originario degli Stati Uniti, Ken vive ora in Madagascar dove lavora come fotografo naturalista. Prima della COVID lavorava come guida in un museo di storia naturale e ha scritto diversi libri sull'argomento. Dopo averlo “scovato”, Ginger Gorman di HerCanberra l'ha intervistato. Queste le parole di Ken:

In response to Chief Minister Andrew Barr’s kind words, I’d like to say “You’re welcome” ;p. Though please don’t tell him that I’m not actually at home right now!

In risposta alle gentili parole del ministro Andrew Barry io dico: “prego” ;p. Però per favore non ditegli che in questo momento non mi trovo a casa!

Ken è da luglio 2020 co-host del podcast “Naturally Adventurous”. Sebbene abbia viaggiato molto, non è ancora stato in Australia.

Ken è contento di aver ricevuto la cittadinanza onoraria a Canberra e ha parlato dell'errore sui suoi account social. Inoltre, ha pubblicizzato sui suoi social un donut gratuito creato in suo onore in occasione del Donut Day.

Grazie @hercanberra e @erinkoancross per aver parlato di noi! Qui l'articolo

In Australia Donut day spesso significa zero casi di COVID — un ovvio motivo per festeggiare durante un lockdown. Un premio davvero nobile per il nuovo eroe preferito del paese.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.