chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Una debole opposizione non è una minaccia per il malsano governo giapponese

Suga resignation mashup

Didascalia del cartello: “Suga si arrende!!!” Yoshide Suga che, in quanto Primo Ministro, ha annunciato il nome del nuovo periodo Reiwa il 1 aprile del 2019, ha dichiarato le sue dimissioni da Primo Ministro il 2 settembre 2021. Immagine remixata da Nevin Thompson.

Dopo un'estate dominata da delle “insolite” [en] Olimpiadi di Tokyo che si sono svolte per gli spettatori virtuali durante una crescente pandemia, alla fine di agosto — con le elezioni nazionali proprio dietro l'angolo — il Primo Ministro del Giappone Yoshihide Suga e il Partito Liberal Democratico (PLD) da lui guidato hanno visto il declino della loro popolarità. Tuttavia, gli stessi obiettivi degli esponenti del partito di opposizione mostrano che c'è poca possibilità di cambiamento nel governo. 

In seguito al crollo [ja, come tutti i link successivi, salvo diversa indicazione] dell'indice di gradimento dopo le Olimpiadi — all'8 agosto, solo il 29% dei votanti giapponesi ha approvato il governo, contro il 52% di disapprovazione — un tormentato Suga si è effettivamente arreso [en] dopo meno di anno da Primo Ministro. Il 2 settembre, dopo settimane di esitazione, Suga ha annunciato che non si candiderà come leader alle elezioni del Partito Liberal Democratico previste per la fine del mese [en], spianando la strada ad un nuovo Primo Ministro che possa guidare il partito alle elezioni, che dovrebbero tenersi prima della fine di ottobre.

Suga è diventato Primo Ministro il 16 settembre del 2020. Successore — e protetto — del Primo Ministro Shinzo Abe, Suga è rimasto impopolare tra gli elettori per diverse motivazioni, tutte riguardanti la risposta [en] del suo governo alla pandemia. La campagna vaccinale è stata percepita [en] come confusa e lenta. La paura che i casi di COVID-19 potessero impennarsi durante e in seguito alle Olimpiadi si è ampiamente avverata, poiché i contagi e le ospedalizzazioni sono balzati alle stelle [en] in tutto il Giappone, senza piani del governo per affrontare la situazione.

Neanche il record [en] di medaglie olimpiche accumulate dalla squadra giapponese [en] ha potuto cambiare l'opinione dell'elettorato. Eppure, nonostante l'insoddisfazione per l'attuale governo, anche i partiti di opposizione sono impopolari tra i votanti.

In un sondaggio di opinione pubblica condotto dalla NHK (la società di radiotelevisione giapponese), circa il 33% dei votanti ha appoggiato il partito Liberal Democratico al governo. Per contro, solo il 6,4% degli intervistati ha affermato di appoggiare il Partito Costituzionale Democratico (PCD), l'unico grande partito di opposizione della Dieta Nazionale [it] del Giappone.

La sfiducia pubblica nei confronti di partiti come il PCD può essere ricondotta ai recenti commenti offensivi e anti-scienza fatti da alcuni esponenti dell'opposizione. Nel maggio 2020, ad esempio, nel corso di un dibattito tra personalità dell'opposizione riguardo la revisione delle leggi sui reati sessuali, il membro del PCD Hiranao Honda ha affermato [en] di ritenere “strano che avrebbe potuto essere arrestato se avesse avuto un rapporto sessuale con una ragazza di 14 anni che era consenziente.” L'attuale Codice Penale giapponese stabilisce l'età del consenso a 13 anni.

Honda si è scusato [en], dimesso dal partito, e ha annunciato che non si sarebbe candidato alle successive elezioni, ma il danno era ormai già fatto. Il Partito Comunista Giapponese (PCG), per tradizione un partito regionale di grande successo che ha dichiarato che sarebbe stato aperto alla cooperazione con il PCD [en] per battere il partito al governo, ha cercato di limitare i danni. Akira Koike [en], un alto dirigente del PCG ha scritto su Twitter:

現行刑法で13歳未満とされている性交同意年齢を引き上げるべきことは、国連からも勧告されており、性暴力被害の当事者も声を上げている。少なくとも義務教育終了後の「16歳未満」に引き上げるべき時に、言語道断の発言であり、厳しく非難する。

L'innalzamento dell'età del consenso per i rapporti sessuali, che l'attuale Codice Penale stabilisce a 13 anni, è stato raccomandato anche dalle Nazioni Unite, e richiesto a gran voce dalle stesse vittime di violenze sessuali. L'età del consenso dovrebbe essere alzata almeno ai 16 anni, età in cui finisce la scuola dell'obbligo, e le affermazioni oltraggiose dovrebbero essere punite severamente.

La scena politica giapponese è stata dominata dalla coalizione di PLD e Komeito (Partito del Governo Pulito) sin dalla vittoria sul Partito Democratico del Giappone [it] (DPJ) alle elezioni generali del 2012 [it]. Il DPJ si è sciolto dopo le elezioni, separando i partiti di opposizione alle elezioni, e permettendo alla coalizione PLD-Komeito di rimanere al governo.

Intanto il Partito Costituzionale Democratico (PCD), erede del DPJ e ipoteticamente in attesa di sostituire l'indebolito PLD, fatica a evitare brutte figure. Dopo la disgrazia di Honda in seguito ai suoi commenti riguardo il consenso per i rapporti sessuali, un altro legislatore del PCD è stato criticato per campagne di disinformazione online durante una pandemia e una crisi della sanità pubblica.

Come riportato a luglio da Yahoo! Japan News, Buzzfeed, e altre fonti, Tomohiko Kitajo, un candidato del PCD, ha utilizzato materiale della campagna elettorale ufficiale del PCD per diffondere disinformazione sui vaccini su Twitter. Kitajo ha dichiarato che i “vaccini mRNA possono causare infertilità nelle donne” e che “il vaccino Pfizer non è efficace contro il virus COVID-19.”

Dopo le reazioni negative online di rinomati medici riguardo l'inesattezza delle sue affermazioni, Kitajo ha eliminato il suo tweet e si è scusato per aver associato la sua opinione personale con la posizione del suo partito. Tuttavia, continua a esprimere la sua visione controversa dei vaccini contro il COVID-19, insieme ad altri no-vax dell'opposizione — incluso Masayuki Aoyama, ex membro del PCD e ora del Partito di Restauro del Giappone (JRP), una fazione indipendente. Masayuki Aoyama, che un tempo ha fatto parte della Commissione della Salute, del Welfare e del Lavoro, scrive spesso tweet di disinformazione anti-vaccini creando polemiche con dottori.

Perciò, mentre Suga si unisce alle fila dei primi ministri giapponesi “a breve termine” [en], il governo PLD-Komeito sembra poter continuare, nonostante la diffidenza degli elettori.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.