chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Palestina: rapito e ucciso Vittorio Arrigoni, attivista italiano a Gaza

ULTIM'ORA (venerdì 15 aprile 2011): Diversi organi internazionali di stampa [en, come tutti gli altri link, eccetto ove segnalato] riferiscono che Vittorio Arrigoni è stato trovato morto nella striscia di Gaza poche ore dopo il suo rapimento di giovedì 14 aprile 2011.

L'attivista italiano Vittorio Arrigoni è stato rapito il 14 aprile a Gaza da un gruppo jihadista salafita, che aveva comunicato l'intenzione di ucciderlo se Sheikh Al Maqdisi, recentemente arrestato dal Governo di Hamas, non fosse stato rilasciato.

Vittorio Arrigoni

Vittorio Arrigoni (foto dal profilo su Facebook)

Arrigoni – conosciuto come Vik – si trovava a Gaza da oltre due anni con l’International Solidarity Movement (ISM). (Per ulteriori informazioni sul suo conto, leggere questo post su Global Voices [it].) Il giorno del rapimento Omar Ghraieb, blogger di Gaza, scriveva che i sequestratori di Arrigoni avevano minacciato di ucciderlo:

Vittorio Arrigoni, 36 anni, volontario ISM a Gaza, è stato rapito nelle prime ore di oggi nella città di Gaza. In seguito, è apparso in rete un video su youtube in cui viene mostrato Vittorio bendato e picchiato.

Il gruppo jihadista salafita ha rivendicato la responsabilità del rapimento e ha richiesto al governo di Hamas a Gaza il rilascio di Abu Al Waleed Al Maqdisi entro 30 ore a partire dalle 11 am di oggi (14/4/2011) altrimenti uccideranno l'italiano.

Tutti i giornalisti di Gaza, gli amici locali di Vittorio e tutti i suoi amici sparsi nel mondo hanno richiesto ad Hamas di intervenire immediatamente e liberare Vittorio che da parecchio tempo lavora duramente per aiutare Gaza.

Preghiamo tutti per la sua liberazione.

Questo è il video diffuso dai sequestratori di Arrigoni:

Di seguito alcune delle reazioni al rapimento su Twitter:

@SanaKassem A tutto il popolo di Gaza. Un grande sostenitore della lotta palestinese, #Vittorio Arrigoni, è stato rapito a #Gaza. Ha bisogno del vostro sostegno.

@Omar_Gaza Hamas ti chiediamo di intervenire immediatamente e liberare Vittorio Arrigoni ora, un volontario ISM italiano! #Gaza #FreeVittorioNow

@jmalsin Scioccato, disgustato, dopo aver visto il video dei salafiti secondo cui il prigioniero è Vittorio Arrigoni, uche io ho incontrato spesso a Gaza.

@forumeditor Perchè rapire Vittorio Arrigoni che sta cercando di sostenere la loro causa? I sequestratori sono ripugnanti: a quanto pare tutto è permesso per farsi pubblicità.

La pagina Facebook di Vittorio Arrigoni si trova qui.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.