chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Medellín: città innovativa ma problematica

Il 1.o marzo scorso il WSJ Magazine [en] ha annunciato che Medellin era stata scelta come la più innovativa al mondo nel concorso “Città dell'Anno” organizzato dall’Urban Land Institute [en]. Nella stessa giornata, la stampa segnalava che un rappresentante dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Diritti Umani aveva dichiarato la città [es, come i link successivi eccetto ove diversamente indicato] una delle più ingiuste al mondo a causa di omicidi, sparizioni, disoccupazione, e della guerra tra bande criminali [en] e il loro pieno controllo di alcuni quartieri.

Medellin è stata scelta come la città più innovativa grazie al suo moderno sistema di trasporti, i centri culturali, i parchi, le biblioteche, le scuole pubbliche, e la politica ambientale. Importante anche la riduzione della criminalità e delle emissioni di CO2, oltre all'introduzione di progetti innovativi come le scale mobili esterne [en] a Comuna 13.

Il riconoscimento è arrivato al termine di un faticoso processo di selezione che ha coinvolto 200 città. Alla fine ha ottenuto più di un milione di voti nel round finale [en] contro Tel Aviv e New York.

Metro Medellín. Foto de  Robert Schrader bajo licencia Creative Commons (CC BY-NC-ND 2.0)

Metropolitana di Medellin. Foto di Robert Schrader con licenza Creative Commons (CC BY-NC-ND 2.0)

Comunque, l'evidente  contrasto tra questi due giudizi ha generato varie reazioni sui social network. Alcuni considerano il premio “Città dell'Anno” come un conforto che viene a mitigare il marchio di disuguaglianza, violenza, e narcotraffico. Tuttavia, benché “felicitaciones Medellín” e l'hashtag #MedellínInnovadora [es] siano divenuti “trending topic” su Twitter, la gente è ricorsa ai social media per attirare l'attenzione sui problemi della città. Secondo alcuni netizen, molti dei problemi che Medellin si trova ad affrontare sono state nascoste dai media parlando solo del premio del WSJ.

Sulla pagina ufficiale Facebook del Sindaco di Medellin, tanti cittadini, come Steven ABall, appaiono preoccupati per la violenza e la povertà:

Pensaré que es verdad que somos innovadores cuando haya un esquema de seguridad que funcione, cuando ya no vea tanta indigencia en el centro ni en las periferias, cuando los programas sociales funcionen, cuando chatarricen tanto bus viejo y volquetas que dejan estelas de humo y gases invernadero, cuando se tenga un plan para embellecer el centro. NO me sirve de nada que sea “innovadora” mi cuidad, si no puedo salir a disfrutarla, solo porque a la administración no le da la gana hacer funcionar las cosas!

Penserò che è vero che siamo innovativi quando ci sarà uno schema di sicurezza che funziona, quando non vedrò tanta povertà né in centro né nelle periferie, quando i programmi sociali funzioneranno, quando si sbarazzeranno di tanti autobus vecchi e autocarri che lasciano una scia di fumo e gas effetto
serra, quando attueranno un piano per abbellire il centro cittadino. Il fatto che la città sia “innovativa” non mi dà benefici se non posso uscire di casa e goderne, soltanto perché l'amministrazione non ha la volontà di far funzionare le cose!

Su Twitter, Andrea González Ospina‏ (@AndreGonzalezO) cita il Presidente della Università EAFIT:

@AndreGonzalezO: “En Medellín tenemos dos grandes retos: superar la inequidad y la violencia (…) este reconocimiento nos obliga a esa tarea” Juan Luis M.

@AndreGonzalezO: “A Medellin abbiamo due grandi sfide: sconfiggere la disuguaglianza e la violenza (…) riconoscere queste priorità ci obbliga ad assumerci questo compito” Juan Luis M.

Anche l'Arcivescovo Ricardo Antonio Tobón Restrepo esprime preoccupazione sulla violenza in città. Per molti le sue affermazioni e quelle dell'ONU hanno oscurato l'euforia scatenata dal premio “Città dell'Anno”.

Ma gli abitanti locali scommettono comunque su una città migliore, come conclude Gloria Cabrera Sosa (@CabreraGlo):

@CabreraGlo: Cuidemos a Medellín y aún podemos sacarla adelante a pesar de la violencia o la desigualdad. Seamos innovadores.

@CabreraGlo: Prendiamoci cura di Medellin e potremo ancora farla progredire nonostante la violenza e la diseguaglianza. Siamo innovativi.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.