chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Uno sguardo sulla vita del “Bel Giappone”

The Asakusa Park Tokyo.

Il parco Asakusa a Tokyo (1922). Fonte dell'immagine: di dominio pubblico proveniente dalla Digital Public Library of America.

Agli inizi di gennaio, la Biblioteca Pubblica di New York (NYPL) ha reso pubblici più di 180.000 file digitalizzati [en, come i link successivi salvo diversa indicazione]. Le immagini sono disponibili per uso pubblico e includono foto di quasi qualsiasi posto del mondo nell'ultimo secolo.

Per i nippofili il dominio pubblico della collezione della NYPL è un tesoro di migliaia di immagini.

A volte la collezione riproduce libri interi. Per esempio, la collezione presenta il libro fotografico “Sights and Scenes in Fair Japan” [Sguardi e scenari dal bellissimo Giappone] prodotto all'incirca nel 1910 dalla Ferrovia Statale imperiale del Giappone. Il libro presenta immagini ritoccate a mano dal fotografo e pioniere giapponese Ogawa Kazumasa.

Il libro è stato creato fondamentalmente per introdurre, dal momento che allora era un paese relativamente aperto, i diversi viaggiatori provenienti da altri paesi, che si trovavano di passaggio o che lavoravano in Giappone in quel periodo.

General map of the Government Railways in Japan

Mappa generale della Ferrovia statale del Giappone. Immagini di dominio pubblico proveniente dalla Digital Public Library of America.

Le fotografie di Ogawa potevano adottare il tono tipicamente esotico usato per catturate la vita in Giappone alla fine dell'epoca vittoriana ed edoardiana.

Enjoying the Cool of a Summer Evening on the Kamogawa in Kyôto.

Sfruttando un fresco pomeriggio d'estate a Kamogawa, Kyoto. Fonte dell'immagine: di dominio pubblico proveniente dalla Digital Public Library of America.

Sicuramente, molte delle fotografie pubblicate in “Sguardi e scenari dal bel Giappone” hanno un punto di vista e propongono una visione affascinante della vita in Giappone agli inizi del secolo XX.

Interior of a Modern Departnent Store in Tokyo.

Interno di un moderno negozio per scompartimenti a Tokyo. Fonte dell’ immagine: di dominio pubblico proveniente dalla Digital Public Library of America.

In un certo modo, il Giappone del 1910 è stato custodito con la stessa forma per più di cent'anni. Per esempio, l'area costiera di Enoshima, che si trova a sud di Tokyo e Yokohama, si presenta ancora uguale nel 2016.

Enoshima, a Popular Island Excursion Resort near Tokyo.

Enoshima, isola conosciuta per le escursioni e resorts vicino Tokyo. Fonte dell’ immagine: di dominio pubblico proveniente dalla Digital Public Library of America.

Qui si trova la stessa scena verso il sud-ovest del Monte Fuji:

七里ガ浜から見た江ノ島と富士山

“七里ガ浜から見た江ノ島と富士山” (Vista del Monte Fuji e Enoshima dalla Shirigahama). Fonte dell'immagine: utente di Flickr Kazuhiro Tsugita, CC BY-SA 2.

Gli archivi digitali di dominio pubblico della Biblioteca Pubblica di New York mostrano anche immagini di altre fonti. Di seguito una cartolina postale di un fotografo sconosciuto (per lo meno fino ad oggi) dell'area di Nihonbashi, scattata all'incirca nel 1922.

Nihonbashi dori Tokyo. Image source: Digital Public Library of America, public domain.

Nihonbashi dori Tokio. Fonte dell’ immagine: di dominio pubblico proveniente dalla Digital Public Library of America.

Un anno dopo, quest'area e la maggior parte delle aree urbane restanti di Tokyo e Yokohama, sarebbero state distrutte e bruciate dal grande terremoto Kanto nel 1923.

Sicuramente, il ponte che si vede al centro della colorata cartolina postale, è ancora agibile, sebbene oscurato da un'autostrada che gli passa sopra.

Il fotografo Ogawa Kazumasa aveva viaggiato in lungo e largo per il Giappone ricavando una serie di foto per la Ferrovia Statale imperiale. Qui si può vedere un panorama della città di Onomichi, situata vicino l'oceano appena fuori Hiroshima.

A Peep of the Inland Sea, near Onomichi.

Uno sguardo dall'interno dell'oceano nei pressi di Onomichi. Fonte dell’ immagine: di dominio pubblico proveniente dalla Digital Public Library of America.

Questo è una veduta simile nel 2015.

尾道 おのみち (Onomichi, Hiroshima). Image source: Flickr user Toomore Chiang.

尾道 おのみち (Onomichi, Hiroshima). Fonte dell’ immagine: utente di Flickr Toomore Chiang. Immagine usata sotto CC BY 2.0.

Un altro fotografo ha viaggiato a Nagasaki nel lontano ovest  del Giappone per fotografare il cuore della Rivoluzione Industriale Meiji.

Questa è un'immagine di Astillero Mitsubishi en Nagasaki [jp] agli inizi del secolo XX.

Mitsubishi shipyard, Nagasaki Harbor. Source: Digital Public Library of America, public domain.

Il cantiere navale Mitsubishi, a Nagasaki Harbor. Fonte: di dominio pubblico proveniente dalla Digital Public Library of America.

L'iconica gru a martello è ancora in piedi sebbene sia stata spostata dalla sua ubicazione originale.

Mitsubishi Nagasaki Hammerhead Crane

Gru a martello a Mitsubishi Nagasaki. Fonte dell'immagine: utente di Wikipedia Marine-Blue.

Nonostante si presentino così accattivanti, queste immagini sono solo alcune di quelle contenute negli archivi digitali del NYPL. Se desideri scoprirne altre, per favore scrivi un commento!

Japan, population, showing the relative amount of population from light, lowest, to dark, highest.

Città del Giappone, che mostra la relativa quantità di popolazione (all'incirca nel 1880) rendendo chiara la minoranza, media, e oscurando la maggioranza. Fonte: di dominio pubblico proveniente dalla Digital Public Library of America.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.