chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

‘Voices for Momos’, la campagna che vuole proteggere gli ultimi elefanti del Myanmar

Elefanti impiegati nell'industria del legno, Myanmar. Foto di James Anderson, World Resources Institute. Fonte: Flickr (CC BY-NC-SA 2.0)

Diversi gruppi ambientalisti si sono uniti per lanciare una campagna per proteggere la popolazione di elefanti del Myanmar (Birmania), oggi in declino, conosciuti come “momo” nella lingua birmana.

Voices for Momos” [en, come i link seguenti, salvo diversa indicazione] (Voci per i Momo) esorta il pubblico a rifiutare il commercio illegale di parti di elefante e altri animali selvatici, chiede inoltre al governo di adottare programmi mirati a fermare il bracconaggio e che al contempo forniscano ai cacciatori mezzi di sostentamento alternativi.

La popolazione di elefanti selvatici del Myanmar è stimata tra i 1.400 e i 2.000 esemplari; in media viene abbattuto un elefante ogni settimana. Fonti ufficiali hanno dichiarato che, se le uccisioni non cessano, si arriverà all’estinzione nei prossimi due decenni.

Un servizio giornalistico ha recentemente divulgato un allarme riguardo al possibile intensificarsi delle attività di bracconaggio nel territorio nazionale, conseguenza di nuove leggi che in Cina hanno reso illegale la vendita di animali selvatici. I trafficanti interessati a parti di elefante e di altri animali a rischio di estinzione potrebbero provocare una crescita nella domanda di questi prodotti esotici nel vicino Myanmar.

Il servizio ha riportato, inoltre, come la vendita di oggetti prodotti con parti di elefante stia prosperando a Yangon – la più grande città della nazione – soprattutto in prossimità di pagode e santuari, meta di turisti sia locali che stranieri.

Sensibilizzare l’opinione pubblica riguardo alla necessità di proteggere questi animali è uno dei principali obiettivi di “Voices for Momos”. Tra le attività destinate a suscitare l'attenzione del pubblico risalta l'esposizione di statue di elefanti in cartapesta colorata, che ha interessato diversi siti in Yangon. Gli artisti locali hanno affermato che queste creazioni, realizzate con giornali riciclati, sono le più grandi al mondo ottenute con questo materiale.

SORPRESA! Guardate chi c'è qui… Proprio così, i nostri momo giganti sono tornati! Ringraziamo il nostro partner Shwe Taung Group per aver dato voce ai nostri amati elefanti. Venite a vedere e a giocere con i nostri momo a Junction Square! Scattate un selfie con loro e non dimenticate di inserire i tag…

L'esposizione ha riscosso un grande successo tra i bambini:

Unitevi a noi al “Big British Day Out” presso la residenza dell'Ambasciatore Britannico! Solo oggi, siete tutti benvenuti. Bancarelle gastronomiche, giochi, truccatori e tanto altro!

La petizione [my-en] lanciata da “Voices for Momos”, che chiede al governo di implementare nuove politiche anti-bracconaggio e al pubblico di non partecipare più all'acquisto di prodotti provenienti dalla caccia illegale alla fauna selvatica, al momento della stesura di questo articolo conta già oltre 2.000 firme.

Un video [my-en] creato da “Voices for Momos” presenta artisti locali che esortano gli spettatori a salvare gli elefanti del Myanmar.

Il 14 febbraio inoltre, in occasione della festa di San Valentino, è stato promosso l'invio di messaggi d'amore per gli elefanti:

Buon San Valentino a tutti i nostri sostenitori ❤️
Oggi ricordatevi di diffondere l'amore per gli elefanti in tutto il mondo!

Per sostenere “Voices for Momos” si possono anche utilizzare gli adesivi di Viber disponibili per i telefoni cellulari.

Il nostro partner WWF-Myanmar è adesso su Viber con gli adesivi degli elefanti più teneri e adorabili (conosciuti come “momos” in Myanmar). Cerca gli adesivi “Voices for momos” sul Viber Sticker Market e scaricali per diffondere l'amore per i momo.

Accrescere l'interesse dell'opinione pubblica verso i momo è solo la fase iniziale della campagna. La prossima sfida è convincere le autorità locali e i cacciatori della necessità di fermare le uccisioni degli elefanti.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.