chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Le donne dietro alla “rivoluzione di velluto” dell’ Armenia

Il seguente articolo è stato scritto dal partner [en, come i link seguenti, salva diversa indicazione] di Global Voices Chai-Khana.org. Testo e video di Aren Melikyan.

Le donne sono parte della ragione per cui l'Armenia si ritrova ad avere l'attuale Primo Ministro. Tuttavia, per molti, la “rivoluzione” che ha portato al potere il riformista Nikol Pashinyan lo scorso maggio è solo agli inizi.

Le migliaia di donne armene, che si sono riversate sulle strade per circa 40 giorni la scorsa primavera, protestavano non solo per chiedere un cambio di governo ma anche per i loro diritti in una società patriarcale per tradizione.

Per tre di queste donne – Maria Karapetyan, 30 anni, responsabile dello sviluppo di Imagine Center for Conflict Transformation; Avnik Melikyan, 22 anni, coordinatrice dei progetti di un'organizzazione senza scopo di lucro Society without Violence; e l'attivista politica Lilith Baghdasaryan di 23 anni – per raggiungere l'obiettivo ci vuole molto di più di un posto in Parlamento o nel gabinetto di governo.

Deve cambiare la mentalità e devono essere più numerose le donne armene a cui viene offerta la possibilità di acquisire le competenze necessarie per raggiungere posizioni di potere.

In questo senso, queste dimostranti sono delle vere e proprie “rivoluzionarie”.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.