chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Intense piogge e allagamenti hanno trasformato delle parti di Trinidad e Tobago in zone disastrate

Un'immagine dell'allarme pubblico del sito web del Servizio Metereologico di Trinidad e Tobago, per allertare i cittadini delle aree colpite dall'inondazione e dal tempo avverso, tra il 19 e il 20 ottobre 2018.

Le piogge che hanno avvolto Trinidad e Tobago il 19 ottobre 2018 erano all'inizio lievi, ma la loro mitezza iniziale ne nascondeva la loro ferocità. Sono state persistenti, incessanti e sono diventate più pesanti con il tempo. Il tempo si è rivelato il protagonista che ha trasformato il brutto tempo da una energetica zona di convergenza intertropicale [en, come i link seguenti, salvo diversa indicazione] (ITCZ, Intertropical Convergence Zone) in un disastro nazionale.

Le allerte e gli allarmi pubblici, inviati attraverso i canali di social media dal Servizio Metereologico di Trinidad e Tobago e il suo Ufficio per l'allerta e la gestione di disastri, il 19 ottobre 2018.

Quando il diluvio è iniziato, il 19 ottobre 2018, molte attività lavorative hanno chiuso prima per garantire ai loro dipendenti di arrivare a casa in sicurezza. Tuttavia, le principali strade rialzate erano bloccate, e se la gente riusciva a raggiungere le proprie case, molti sono finiti con il doverle abbandonare, poiché le acque alluvionali erano così alte. Una famiglia si è persino rifugiata sul tetto.

Molte comunità sono rimaste sbigottite dai devastanti effetti dell'alluvione. Il sabato mattina, 20 ottobre 2018, il primo ministro Keith Rowley ha visitato alcune delle zone più colpite. Attraverso Facebook ha comunicato che non c'erano stati morti, fino ad allora, e che la sua priorità era “le condizioni nei ricoveri, assicurandosi che la gente ospitata lì avesse brande, coperte, cibo e altre forniture”.

Definendo ufficialmente la situazione un “disastro nazionale”, Rowley ha assicurato le vittime dell'alluvione che il governo troverà le risorse per aiutarle. Incidentalmente, molte delle aree più colpite non sono parte della base di supporto del partito al governo. Quando il soccorso è giunto lentamente attraverso i canali ufficiali, alcuni utenti dei social media hanno intravisto un'opportunità di fare speculazioni politiche. Con un franco commento un utente di Facebook, Omari Ashby, lo ha segnalato la cosa. Per lui, questo è il momento per la popolazione di Trinidad e Tobago di unirsi insieme, indipendentemente dalla propria appartenenza politica, e di aiutare coloro che stanno soffrendo.

Attraverso WhatsApp e altri canali di social media, la Camera di Commercio nazionale (solo una delle organizzazioni che si sono affrettate ad aiutare) ha fatto circolare un modulo su Google doc, incoraggiando la gente al volontariato per attività di soccorso alimentare, che includevano la donazione di alimenti, vestiti e prodotti per la pulizia.

In seguito alla pioggia ininterrotta, larghe sezioni della strada principale che connettono il nord e il sud di Trinidad sono rimaste impercorribili e molte allerte sono state emesse attraverso WhatsApp:

Un aggiornamento del Ministero dei Lavori di Trinidad e Tobago per allertare i guidatori sulla chiusura della strada principale di Uriah Butler in seguito all'inondazione.

Il limitrofo fiume Caroni ha rotto gli argini, causando la fuoriuscita di acque alluvionali sulla strada principale. Il filmato video, condiviso sempre attraverso WhatsApp, mostra la forza delle correnti e quindi il pericolo creato dalla situazione, malgrado gli automobilisti tentassero di proseguire:

Anche St. Helena, un'area vicina all'Aeroporto Internazionale di Piarco a Trinidad, è stata colpita. Un video girato da un pilota in arrivo per un atterraggio è diventato presto virale su WhatsApp. Malgrado alcuni voli siano stati interessati dal maltempo, il Ministro per la Sicurezza Nazionale Stuart Young ha detto che l'aeroporto stesso è rimasto intatto:

In una conferenza stampa alle ore 18 del 20 ottobre 2018, il Primo Ministro Rowley ha detto ai media che le acque alluvionali nell'area di St. Helena erano ancora alte; alcune zone potevano essere raggiunte solo in barca:

Video inviatomi da una residente di St Helena questa mattina. Lei ha perso tutto! #inondazione #Trinidad #TrinidadInondazione

Ha elogiato calorosamente gli sforzi delle stesse comunità, dicendo che i volontari hanno fatto e continuano a fare il servizio dei yeoman (le guardie del corpo reale). Un team di uomini, ad esempio, ha salvato qualcuno intrappolato in un'auto nella strada Warren nell'area di Caroni. [Video di WhatsApp]:

Un'altra zona gravemente colpita è stata la comunità di Greenvale Park presso La Horquetta, Arima: molti residenti hanno dovuto evacuare le loro case e cercare rifugio nelle sistemazioni di emergenza:

Evacuazione del complesso residenziale di Greenvale Park presso La Horquetta, a #Trinidad continua. #Inondazione

Attraverso il telefono e WhatsApp ho parlato con Lesleyanne Nanan, che vive con la sua famiglia vicino a Caroni, non lontano dal villaggio Kelly, che ha sofferto gravi danni. La sua casa non è stata allagata, ma ha riferito che molti suoi vicini non sono stati così fortunati. Quando ha cominciato a piovere pesantemente, il 19 ottobre 2018, ha detto: “Ovunque intorno alla mia strada c'è acqua. Mio figlio è venuto a prendermi al lavoro. Tanti fiumiciattoli, canali e ruscelletti come il Cunupia hanno rotto gli argini. A circa 500 metri da me, le acque attraversano la strada”. Il mattino successivo mi ha raccontato: “Più in basso, l'acqua è alta da uno a 2 metri. I residenti sono intrappolati. La mia strada è completamente tagliata fuori. Nemmeno i camion riescono ad accedere alla strada principale, l'acqua è così alta”.

Gli agricoltori della zona hanno infine iniziato a utilizzare i loro trattori per mettere in salvo la gente, ma le acque alluvionali hanno sfidato persino i macchinari pesanti; gli aiuti sono infine arrivati in barca. Mentre le acque hanno continuato a salire vicino alla casa di Nanan il 20 ottobre 2018, lei ha fortificato tutti gli ingressi con sacchi di sabbia e sistemato i suoi elettrodomestici su dei mattoni. Nessuno sa esattamente che cosa aspettarsi, visto che il tempo inclemente secondo le previsioni sarebbe durato per tutto il fine settimana, ma non vogliono correre rischi.

‘Sviluppo non pianificato’

Mentre alcuni utenti di internet hanno affermato rapidamente che questo è stato un Atto di Dio, la realtà è che parti di Trinidad e Tobago hanno subito costantemente allagamenti dopo piogge intense, dovuti parzialmente alle pratiche di sviluppo irresponsabile, ai rifiuti generalizzati e al denudamento dei pendii delle colline. Ronald Ammon, presidente dell’Istituto degli architetti di Trinidad e Tobago (TTIA) ha detto che molti sviluppi sono costruiti senza alcuna considerazione di come l'acqua drena. Questo, combinato con il disboscamento indiscriminato del territorio, porta all'erosione del suolo, e il limo finisce nei corsi d'acqua, insieme a qualunque rifiuto di cui la gente si sbarazza irresponsabilmente. Mi ha inviato questo commento attraverso WhatsApp:

Unplanned development particularly on hills (and where land is cleared without regard for regulations) simply speeds up the rate at which surface water would typically reach main water courses and low lying areas. The unplanned increase of paved surfaces further exacerbates this by reducing the water absorption rate of the soil. The increased rate of surface runoff puts stress on existing waterways, which simply can't handle this.

Lo sviluppo [urbano] non pianificato, in particolare sulle colline (e dove il territorio viene disboscato senza rispettare le normative) accelera semplicemente la rapidità con cui l'acqua superficiale raggiunge generalmente i maggiori corsi d'acqua e le aree di bassa altitudine. L'aumento non pianificato delle superfici pavimentate inasprisce ulteriormente questo problema, riducendo il tasso di assorbimento dell'acqua nel suolo. Il maggior tasso di deflusso superficiale mette a dura prova i corsi d'acqua esistenti, che non riescono a gestire le situazioni di emergenza.

Erle Rahaman-Noronha, direttore dell’Istituto di ricerca sulla permacultura caraibica [it], che vive nel centro di Trinidad, una delle zone più colpite, concorda. Attraverso WhatsApp, ha spiegato:

With climate change, we can expect periods of increased rainfall and it is our responsibility to begin designing our landscapes to slow down, hold and sink rainfall into the ground instead of letting it run off the land, causing extensive flooding. Individuals have the capacity to design and implement many of these interventions rather than wait on government to do so. The future of adaptation to climate change lies in appropriate planning and design. It also lies in the treatment of our environment as something that nourishes us, rather than a dumping ground for plastics and other non-biodegradables that clog our waterways and contaminate our fresh water supplies.

Con il cambiamento climatico, possiamo aspettarci periodi di piogge intense. Ed è la nostra responsabilità iniziare a progettare i nostri paesaggi per rallentare, mantenere e far penetrare la pioggia nel sottosuolo, invece di farla scorrere sul territorio, causando estesi allagamenti. I singoli individui hanno la capacità di progettare e eseguire molti di questi interventi, piuttosto che aspettare che lo faccia il governo. Il futuro dell'adattamento al cambiamento climatico è in un'appropriata pianificazione e design. È anche insito nel trattamento del nostro ambiente come qualcosa che ci nutre, piuttosto che una discarica di plastica e altri rifiuti non biodegradabili che intasano i nostri corsi d'acqua e contaminano i nostri approvvigionamenti di acqua dolce.

Se volete aiutare le vittime dell'inondazione, la pagina di Facebook Discover Trinidad & Tobago ha un elenco esaustivo delle organizzazioni che stanno gestendo le attività di soccorso.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.