chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Le radio comunitarie delle Filippine lottano per sopravvivere tra attacchi e difficoltà

La stazione radio comunitaria Radyo Lumad. Fonte: Facebook

Nel 2018 è uscito un libro [en, come tutti i link seguenti, salvo diverse indicazioni] che documenta le sfide a cui devono far fronte le emittenti radio comunitarie nelle Filippine. Abbiamo intervistato uno dei gruppi che stanno dietro al progetto del libro e indagato l'importanza della radio comunitaria, in un Paese dove la maggior parte dei giornalisti assassinati sono giornalisti radiofonici delle province rurali.

Intitolato “Amplificando le voci della gente: l'esperienza della radio comunitaria filippina e le sue sfide”, il libro è stato pubblicato dalla Associazione delle Donne in Radio e TV e da Kodao Productions [Nota: Kodao è uno dei partner di Global Voices].

Jola Diones-Mamangun, direttore esecutivo di Kodao, ha condiviso via email alcuni dei tratti salienti del libro e ci ha raccontato le sfide a cui un'emittente radio comunitaria deve far fronte sotto il governo del Presidente Rodrigo Duterte. Innanzi tutto ci ha spiegato che cosa significa radio comunitaria:

Community radio is broadcasting or ‘narrowcasting’ by a community on a topic that is of importance to them through a (usually) low-power radio transmitter (broadcasting) or a public-address system (narrowcasting). It is a form of a town-hall meeting that uses the radio program format. Both the broadcaster/s and the interviewee/s are usually members of the community themselves. If the community succeeds in putting a community radio station, they broadcast a series of programs that is similar to how other radio stations operate (eg, Radyo Sagada). If not, they can set up a public address system and place speakers around the community and the program/s usually last for just hours (eg. Radyo San Roque).

Una radio comunitaria è una comunità che trasmette, via radio oppure attraverso una trasmissione ristretta, gli argomenti che le sono cari: questo avviene (di solito) attraverso una antenna trasmittente debole (trasmissione radio) oppure con un sistema di amplificazione sonora (trasmissione ristretta). È una forma di assemblea cittadina che usa il format del programma radio. Sia il giornalista radiofonico che l'intervistato (o gli intervistati) sono di solito essi stessi dei membri della comunità. Se la comunità riesce a mettere su una stazione radio comunitaria, allora trasmettono una serie di programmi, allo stesso modo di come fanno le altre stazioni radio (per esempio Radyo Sagada). Altrimenti si può arrangiare un sistema di amplificazione sonora e mettere degli amplificatori sparsi per la comunità: in questo caso i programmi durano di solito solo per qualche ora (per esempio Radyo San Roque).

Sagada fa parte della regione Cordillera, dimora delle popolazioni indigene Igorot, nella parte settentrionale delle Filippine. San Roque è una comunità urbana povera di Metro Manila, la regione capitale nazionale.

Ha accennato a come all'inizio degli anni '90 le radio comunitarie si siano unite formando un network:

There have been earlier stand-alone community radio stations in the Philippines but it was only in the early 1990s that the late Louie Tabing started the Tambuli network of community radio stations. He is acknowledged in the global community radio broadcasting movement as an Asian pioneer.

“Amplificare le voci della gente: L'esperienza e le sfide della radio della comunità filippina”. Fonte: Kodao

Già da prima c'erano delle stazioni radio comunitarie a se stanti nelle Filippine, ma è stato solo all'inizio degli anni '90 che il defunto Louir Tabing ha dato vita a Tambuli, un network di stazioni radio comunitarie. Nel movimento globale delle trasmissioni radio comunitarie è riconosciuto come un pioniere della cultura asiatica.

Ha aggiunto che il lavoro di Kodao si è ispirato all'eredità del Network Tambuli. Tambuli era in testa all’organizzazione di 20 stazioni radio comunitarie distribuite in villaggi remoti delle Filippine, con l'aiuto di diversi settori come le università, la Chiesa, le ONG internazionali e le stesse comunità.

Ci ha poi riassunto quelle che sono state le sfide principali per le radio comunitarie negli ultimi due anni:

Sustainability is the main challenge. When funding for Tambuli dried up, most of the stations became moribund, shriveling the network and stopping the project on its tracks.

Riuscire a sostenersi è la sfida più grande. Quando si sono esauriti i fondi per Tambuli, molte delle stazioni si sono ritrovate agonizzanti, le loro emittenti si sono ridotte all'osso e il loro progetto si è interrotto.

Second problem are the laws that appear to discourage the establishment of independent community radio stations. For example, while there are more than a hundred Radyo Natin stations all over the archipelago—low-power Manila Broadcasting Company (MBC)-owned stations—there are very few genuine community radio stations such as Radyo Sagada. It is unjust that large networks such as MBC are given hundreds of frequencies on both AM and FM bands that it is no longer possible, for example to put a radio station in the Metro Manila area, or Cebu, Iloilo, Davao and others. What if the Dumagats of Antipolo want to have a radio station of their own? [Dumagats are indigenous peoples from Rizal province. Antipolo is part of Rizal, located east of Metro Manila].

Il secondo problema sono le leggi che sembrano scoraggiare la formazione di stazioni radio comunitarie. Per esempio, mentre ci sono più di cento stazioni di Radyo Natin in tutto l'arcipelago (stazioni radio a bassa potenza appartenenti alla MBC, ovvero la Manila Broadcasting Company), ci sono pochissime autentiche stazioni radio comunitarie come Radyo Sagada. È un'ingiustizia che a grandi emittenti come la MBC vengano date centinaia di frequenze sia su AM che su FM, così tante da non lasciare più spazio per una stazione radio nell'area di Metro Manila o a Cebu, Iloilo, Davao e in altri luoghi. E se i Dumagat di Antipolo volessero avere una stazione radio tutta loro? (I dumagat sono una popolazione indigena della provincia di Rizal. Antipolo fa parte di Rizal, situato ad est di Metro Manila).

Third, because they are non-profit, community-owned and operated, and assisted by non-government organizations, genuine community radio stations are often victims of attacks and harassments, leading to their closure or abortion of their establishment. Radyo Cagayano was burned down and its staff attacked in Baggao, Cagayan in 2006; Radyo Sugbuanon’s full operation was aborted because of threats by the police and politicians; Radyo Lumad was closed last January 2019 because of threats and harassments. NGOs that help put them up are red-tagged and some have even been killed or imprisoned.

Terzo, dato che sono senza scopo di lucro, che appartengono alla stessa comunità che le gestisce, e che sono aiutate da organizzazioni non governative, le vere stazioni radio comunitarie sono spesso vittime di attacchi e molestie, eventi che spesso portano alla loro chiusura o al fallimento del loro avviamento. A Radyo Cagayano hanno dato fuoco, e nel 2006 i suoi membri sono stati aggrediti a Baggao, Cagaya. L'intero progetti di Radyo Sugbuanon è fallito a causa delle minacce della polizia e dei politici. Radyo Lumad è stata chiusa lo scorso gennaio 2019 per via di diverse minacce e molestie. Le ONG che le aiutano a mettersi in piedi restano bollate, e alcune persone sono stati addirittura uccise o messe in prigione.

Radyo Cagayano, Radyo Lumad, e Radyo Sugbuanon si trovano in comunità i cui residenti hanno resistito all'insediamento e all'espansione dell'industria mineraria, oppure che si sono opposti all'approvazione di grandi progetti che mettevano a rischio le loro case e i loro mezzi di sostentamento. Queste stazioni radio hanno costantemente lavorato con comunità minacciate di dislocazione, e lo hanno fatto parlando del problema e fornendo ai residenti locali una piattaforma per articolare le loro richieste. È proprio questa missione di “amplificare la voce della gente” ciò che ha portato agli attacchi brutali contro coloro che combattono il potere con la verità.

Ha enfatizzato che “il diritto alla comunicazione del popolo” dovrebbe essere parte della più ampia battaglia per un autentico sviluppo e per una democrazia inclusiva nelle Filippine:

These are no small challenges that could be addressed by simple problem-solving. There must a systemic social change if community radio is to finally succeed in the Philippines. It must be pursued as part of the people’s right to communication. If the marginalized are underserved by the mass media establishment, they must be allowed to be their own voice (as opposed to claims that they are voiceless and that the networkers are giving them one.)

Queste non sono piccole sfide che si possono risolvere in modo semplice. Ci deve essere un cambiamento sociale sistematico per fare in modo che le radio comunitarie riescano ad affermarsi nelle Filippine in modo definitivo. Questo deve essere portato avanti come una lotta per il diritto alla comunicazione. Se chi sta ai margini non viene facilitato dal sistema dei mezzi di comunicazione di massa, gli deve essere concesso di parlare per sé (questa formula si oppone al dire che non hanno una voce e che sono le emittenti a dargliene una).

Ha accusato il governo Duterte, salito al potere ne 2016, di aver permesso più attacchi contro la stampa indipendente, radio comunitarie incluse:

It is under the Duterte regime that Radyo Sugbuanon and Radyo Lumad have been threatened, leading to the abortion of the former’s full establishment and the closure of the latter.

È sotto il regime di Duterte che Radyo Sugbuanon e Radyo Lumad sono state minacciate, cosa che ha causato il fallimento dell'avvio della prima e la chiusura della seconda.

Jola Diones-Mamangun alla fine ci ha detto del progetto di distribuire alcune copie del libro nelle scuole in cui si studia comunicazione di massa, in modo che possa servire come risorsa. Ha anche aggiunto che il libro può essere visto come parte di una campagna per l'istituzione di una legge che promuova la trasmissione di radio comunitarie nelle Filippine.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.