chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Cosa hanno pensato davvero i giapponesi delle Olimpiadi?

tokyo 2020 olympics covid

“Giochi Olimpici/Paralimpici di Tokyo 2020.” Immagine di Dennis Amith, da Flickr. Licenza: CC BY-NC 2.0

Dopo mesi di “resistenza, ribellione, e rabbia” [it] in seguito al posticipo di un anno dovuto alla pandemia, il Giappone ha infine ospitato a Tokyo le Olimpiadi estive dal 23 luglio all'8 agosto. Per valutare l'opinione pubblica dopo la fine delle Olimpiadi, Global Voices ha utilizzato le API di Twitter [en, come tutti i link successivi, salvo diversa indicazione] per tenere traccia della discussione sul web.

L'analisi si basa sulla precedente ricerca [it] riguardo l'opinione pubblica condotta da Global Voices nel giugno 2021, un mese prima dell'inizio dei Giochi. Abbiamo scoperto che la maggior parte dei giapponesi — almeno su Twitter — non ha accolto con entusiasmo le Olimpiadi di Tokyo, soprattutto a causa dell'aumento di casi di COVID-19 in quel momento.

Nel periodo precedente i Giochi, in Giappone si era creata in qualche misura una divisione tra coloro che sostenevano le Olimpiadi e coloro che vi si opponevano. Per esempio, i mass media criticavano regolarmente vari problemi concernenti le Olimpiadi, come la percezione di una mancanza di misure [ja] per ridurre il rischio di contagi di COVID-19.

I partiti di opposizione si sono domandati perché il governo non abbia cancellato i Giochi [ja] dopo aver annunciato lo stato di emergenza a Tokyo per la pandemia. Un ulteriore notizia negativa verteva su come alcuni fondi, in origine destinati a supportare la ricostruzione della remota regione rurale del Tohoku in seguito al forte terremoto, allo tsunami e al disastro nucleare del 2011, siano stati deviati [ja] sulle Olimpiadi.

Tuttavia, una volta iniziati i Giochi il 23 luglio, il nazionale tono negativo del Giappone è sembrato cambiare. Al contrario, pare che molti in Giappone siano diventati sostenitori delle Olimpiadi, per lo meno su internet.

Come sottolineato [ja] da un commentatore nel settimanale online Diamond Online:

むしろ、「アンチ五輪」を叩くムードが強まっている。五輪反対を掲げた人がメダリストにお祝いを述べると「ここまで反対していたくせに、メダルを喜ぶな!」と袋叩きにあう。

È come se il sentimento di attaccare chi è “anti-Olimpiadi” abbia guadagnato forza. Ad esempio, ogni volta che qualcuno che in precedenza si era opposto alle Olimpiadi si  è poi congratulato con un campione, è stato attaccato: “Fino ad ora sei stato contrario alle Olimpiadi, non gioire delle medaglie!”

Comunque, il positivo sentimento pubblico riguardo le Olimpiadi a lungo rimandate è stato solo temporaneo. Per esempio secondo i sondaggi d'opinione di agosto, dopo la fine dei Giochi Olimpici di Tokyo l'8 agosto, il sostegno pubblico al governo, che ha portato a termine un evento all'apparenza di successo, ha iniziato a crollare [ja]. Il rapido declino del consenso del governo sembra essere dovuto al peggioramento della pandemia del COVID-19, e dalla percezione di inazione del governo nei confronti della crisi.

Per esaminare meglio l'opinione pubblica dei giapponesi in seguito alle Olimpiadi, il 10 agosto, due giorni dopo la chiusura dei Giochi, Global Voices ha usato le API di Twitter per raccogliere 673.841 tweet che includono le parole chiave “五輪” (gorin) o “オリンピック” (Orinpikku), entrambi termini giapponesi comunemente usati in riferimento alle Olimpiadi.

Dei quasi 674.000 tweet da noi analizzati, circa il 75% (516.000 tweet) sono retweet. Come visto nella nostra prima ricerca condotta a giugno 2021 [it] riguardo all'opinione sulle Olimpiadi, un numero relativamente piccolo di profili ha portato avanti la discussione.

Inoltre, come nella nostra ricerca di giugno, abbiamo scoperto anche che un numero ancora più piccolo di profili che scrive tweet è responsabile per la quasi interezza del confronto online. Solo 1.000 tweet, quando ritwittati, rappresentano il 50% di tutti i tweet sulle Olimpiadi:

Olympic-related tweets, July 23–August 10, 2021

Tweet riguardanti le Olimpiadi, 23 luglio – 10 agosto, 2021 (su 674.000 tweet). Visualizzazione dei dati di Global Voices.

Testo dell'immagine:
Tweet riguardanti le Olimpiadi, 23 luglio – 10 agosto, 2021 (su 674.000 tweet).
– Tweet originali (non retweet), costituiscono il 23% dei tweet sulle Olimpiadi
– Solo 1.000 tweet originali costituiscono il 50% (337.000) dei retweet
–  Altri retweet di tweet sulle Olimpiadi (27%)

Questi 1.000 tweet possono essere divisi in sottocategorie sulla base di tre argomenti principali: COVID-19; “Bach” (la controversa figura del presidente del Comitato Olimpico Internazionale, noto per aver ignorato le restrizioni per il COVID-19 e per indifferenza riguardo la storia del Giappone); e, “TV Asahi” (un'emittente televisiva il cui personale ha ignorato le misure sanitarie anti COVID-19):

1000 most retweeted tweets

Nel nostro studio di circa 674.000 tweet, circa il 50% può essere diviso in categorie secondo tre tematiche. Visualizzazione dei dati di Global Voices.

Testo dell'immagine:
Cosa riguardano i 1.000 tweet più ritwittati:
– 27% COVID 19
– 13% “Bach” (Thomas Bach, presidente del Comitato Olimpico Internazionale)
– 12% TV Asahi

Circa il 27% dei retweet (92.000  tweet) riguardano il COVID-19. La maggior parte di questi tweet esprimono paura dell'aumento di contagi a luglio e agosto.

A loro volta, solo 343 profili costituiscono la metà di tutti i retweet. Questa “top 10 dei profili,” in termini di numeri di retweet, include influencer sui social media, personaggi dello spettacolo e agenzie di stampa:

Il secondo, il terzo e il quinto profilo più ritwittati (nella tabella sopra) sono siti di informazione che hanno condiviso link a notizie riguardo l'iniquità delle Olimpiadi per le persone comuni giapponesi, o la minaccia rappresentata dall'aumento dei casi di COVID-19 in Giappone a luglio e agosto, durante i Giochi. Il profilo al settimo posto, @yatuzo, è il profilo di un marchio per un rivenditore.

Uno dei tweet di maggior successo sul COVID-19 è stato ritwittato in tutto 3.901 volte [ja] in un giorno. Il tweet fa notare come, mentre gli atleti olimpici hanno avuto un accesso immediato ai test rapidi, presumibilmente per limitare la diffusione del COVID-19, il governo giapponese non ha in generale fornito test ai cittadini giapponesi.

Questa mattina in TV è stato detto che, effettuando più di 600.000 test alle Olimpiadi, il numero di contagi è stato limitato. Ma allora perché non si testano regolarmente tutti?

Non pensate tutti che il governo sia ridicolo?

42.000 retweet (circa il 12% dei retweet) hanno criticato l'emittente televisiva TV Asahi, il cui personale ha organizzato, nonostante le misure sanitarie anti COVID-19, una festa alcolica che è culminata con un ferito. Un tweet di critica alla TV Asahi è stato ritwittato 8,620 volte [ja].

Festa con 10 impiegati di TV Asahi, un fratturato. La sera dell'8 agosto, il giorno della cerimonia di chiusura delle Olimpiadi di Tokyo, dieci impiegati dell'ufficio sportivo di TV Asahi hanno organizzato una festa in un ristorante di Tokyo. Una degli impiegati, in stato di ebbrezza, è caduta accidentalmente dal secondo piano e si è rotta il braccio. La festa era per celebrare la fine delle Olimpiadi.

A giudicare dai tweet scritti durante le Olimpiadi di Tokyo, le persone avevano paura della pandemia, ed erano frustrate a causa degli apparenti doppi standard — una serie di regole per i giapponesi e un'altra per i membri del Comitato Olimpico Internazionale, come il presidente Thomas Bach.

Le reazioni sul web durante e dopo le Olimpiadi indicano che la pandemia è un evento politico. Il prossimo evento politico in Giappone saranno le elezioni di ottobre, in cui i giapponesi valuteranno il governo, incluse le reazioni alle Olimpiadi e al COVID-19 come evento politico.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.