chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

Mondo arabo: l'esperienza dell'Hajj raccontata via Twitter

Tra gli 1.8 milioni [en, come gli altri link eccetto ove diversamente indicato] di musulmani in pellegrinaggio, o Hajj [it], verso la città santa della Mecca ce ne sono alcuni che hanno deciso di rilanciarle la propria esperienza come messaggi da 140 caratteri. Eccone degli esempi ripresi dalla twittersfera.

L’Hajj, che ogni musulmano è chiamato a compiere almeno una volta nella vita, culmina nell’Id al-adha [it] il 16 novembre.

Bahraini Hassan Zainal scrive:

Sto facendo una pausa prima di iniziare un’ altra tornata di preghiere. Ci si diverte, malgrado le difficoltà. La gente del Bahrein è fantastica.

E consiglia:

Ci sono anche molti anziani qui, e noi che siamo giovani continuiamo a lamentarci di quanto sia difficoltoso l’Hajj. Meglio farlo quando si è giovane. Il viaggio di una vita.

Khalid Al Mutari, di origine  saudita, condivide una serie di tweet con varie fotografie della sua esperienza.

Ci mostra [ar] i biglietti per la Mecca Metro, nuovo servizio ferroviario da due miliardi di dollari che trasporta i pellegrini ai diversi siti sacri.

Biglietti per il Mecca Metro

Biglietti per il Mecca Metro

Il servizio ferroviario, riservato quest’anno ai sauditi e altri cittadini del Golfo, è stato criticato da quelli di altri Stati ai quali non ne è stato invece consentito l'utilizzo. Il Consiglio di Cooperazione del Golfo [it] è composto da Arabia Saudita, Bahrain, Kuwait, Oman, Qatar e gli Emirati Arabi Uniti (EAU).

Shabina dal Qatar chiede:

Come la mettiamo con la gente meno agiata nell’Hajj? RT @omarc la metro della Mecca sarà inaugurata oggi per i cittadini sauditi e del golfo: http://bit.ly/d4YaVP.

mmbilal, anche lei di Doha, Qatar, si è assunta un compito più specifico. È lì per fare un resoconto dell’Hajj per Al Jazeera English. E scrive, sempre su Twitter :

Appena atterrata a Jeddah senza alcun disguido per fare un reportage sull’ #hajj2010 per @ajenglish! Qualche problema a doha per i permessi d’uscita, ma ora è tutto ok.

E condivide altre immagini nei suo tweet, con annessa descrizione, come le seguenti:

Pellegrine

Pellegrine

dato che la maggior parte della gente è troppo lontana dalla Kaaba per venire ad ogni preghiera, migliaia si accampano fuori dalla moschea e nel viale attiguo

La sacra Kaaba

La sacra Kaaba

Vista della kaaba e masjid al haram dallo studio arabo di al jazeera arabic su

Un altro tweep in Hajj è l'egiziano Muhammed che condivide le sue osservazioni su Twitter, tra cui la seguente centrata un ragazzino con altre preoccupazioni terrene:

Bambino di 6 anni in vestito in e7raam si aggira intorno alla tenda, alla ricerca di una presa per ricaricare la sua PSP.

E qui si prende gioco dei fan del sito di social networking Foursquare [it]:

Hei @foursquare, sono appena arrivato a un incontro con 3 milioni di amici. Questo dovrebbe valermi un nuovo fantastico badge online #hajj #arafat #eidmubarak!

Infine, Tareq Fares dagli Emirati Arabi Uniti condivide questa [ar] foto del monte Arafat:

Pellegrini monte Arafat

Pellegrini sul monte Arafat

Per ulteriori tweet sul tema dell'Hajj, basta seguire l'hashtag #Hajj.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.