chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

Russia: il successo dell'estrema destra nelle elezioni europee sta ispirando i russi

French politician Marine Le Pen has filled many Russians with the hope that they aren't alone in skepticism about the EU. Images mixed by Kevin Rothrock.

La francese Marine Le Pen ha convinto molti russi di non essere i soli euro-scettici. Fotomontaggio creato da Kevin Rothrock.

In un momento in cui le relazioni tra Mosca e l'Europa sono più tese che in qualsiasi momento nei vent'anni precedenti, i russi hanno seguito con interesse il successo dei partiti di estrema destra nelle elezioni del Parlamento Europeo. Alla preoccupazione di alcuni in Europa corrisponde la soddisfazione di molti russi, che accolgono l'ascesa dell'euro-scetticismo come un sostegno alla posizione di Mosca.

Il giorno successivo al voto in Europa e in Ucraina, il blogger ed editorialista vicino al Cremlino, Maxim Kononenko, ha scritto [ru, come i link seguenti, salvo diversa indicazione] su Facebook:

Общечеловеческие ценности это, конечно, прекрасно, но в первую очередь у людей существуют свои собственные ценности, которыми они не хотят поступаться неизвестно ради чего. И процент, получаемый партиями евроскептиков от года к году неизменно растет. То есть, Украина голосует за интеграцию с Европой, а Европа в тот же день голосует за собственную дезинтеграцию. И не знаю, как вам, а лично мне кажется, что это движения в несколько разных направлениях.

I valori condivisi dall'umanità sono sicuramente meravigliosi. Ma prima vengono i valori personali, che le persone non vogliono sacrificare in nome di qualcosa di incerto. I voti ottenuti dagli euro-scettici crescono di anno in anno. Così mentre l'Ucraina vota per l'integrazione in Europa, quest'ultima vota per la sua disintegrazione. Non so cosa ne pensiate voi, ma dal mio punto di vista questi sono movimenti in direzioni opposte.

La francese Marine Le Pen [it] ha dato ampia attenzione all'internet russo, fin dal marzo 2014, quando riconobbe i risultati del referendum per la secessione della Crimea. Nell'arco di alcune ore dalle dichiarazioni di Le Pen in merito, il famoso blogger Konstantin Rykos lanciò “Merci Marine!”, una campagna su Twitter in cui chiedeva ai suoi followers di inviare parole di gratitudine alla politica francese. Secondo un nuovo portale d'informazione con sede a Kharkov, migliaia di russi hanno attivamente supportato [en] l'iniziativa di Rykov, invadendo il profilo Twitter della Le Pen. La leader del Fronte Nazionale è stata da sempre popolare tra i blogger russi. Infatti Rykov ha addirittura creato un apposito account Twitter sul quale pubblica i commenti filo-russi fatti dalla Le Pen. Altri utenti di Twitter si sono dedicati a tradurre le dichiarazioni della politica francese a proposito del diritto del “popolo della grande Russia” di cercare la “riunificazione”. Una di queste traduzioni (vedi sotto), del 26 maggio 2014, ha avuto quasi 300 condivisioni.

Marine Le Pen: la Francia ha votato contro l'Unione Europea. [L'immagine dice: “Dovremmo tutti riconoscere il diritto del popolo della grande Russia alla riunificazione. Essi vivono sia in Russia che sulla sponda sinistra del Dnieper”.

Nonostante il generale entusiasmo russo, pochi dimostrano un'approfondita conoscenza delle reali agende politiche delle destre europee. I mass media russi tralasciano attentamente argomenti quali l'islamofobia, l'antisemitismo e così via. Sembra che molti esperti preferiscano tralasciare le sfumatura che complicherebbero l'immagine di “conservatori europei pro-Russia, per dipingere gli esponenti della destra europea come patrioti che difendono la sovranità nazionale. Articoli di opinionisti sono apparsi con titoli come l’ “indipendence day britannico” e “La liberazione di un ‘Europa di Nazioni’

Con una copertura informativa come questa, non è inusuale trovare russi con l'aspettativa che i partiti della destra europea abbiano intrapreso un percorso verso una loro coalizione unitaria, finalizzata ad introdurre imponenti riforme nell'Unione Europea. Che questa aspettativa sia realistica o meno, la società civile russa è già pronta ad accogliere tale svolta.

Inoltre è probabilmente la prima volta che i russi seguono le elezioni del Parlamento Europeo con particolare interesse. Ad esempio, il blogger Tutuskania di LiveJournal, con sede a Parigi, ha acquisito una momentanea popolarità nel giorno delle elezioni, dopo aver pubblicato una foto satirica che ritrae le attiviste di Femen che tentavano di “inoculare” vaccini contro il “fascismo” di Le Pen.

До ее прихода, около школы, где был избирательный участок, полуобнаженные представители Фемен со шприцами уговоривали избирателей сделать прививку против расизма. Когда Марин пришла голосовать, их уже не было. Журналисты забросали ее вопросами, видела ли она Фемен. “Вам повезло, а мне нет”, отшутилась Марин.

Prima dell'arrivo di Le Pen presso una scuola adibita a seggio elettorale, attiviste di Femen, seminude e con delle siringhe, hanno incoraggiato gli elettori a vaccinarsi contro il razzismo. Quando Marine si è presentata al seggio erano già andate via. Ai giornalisti che le hanno chiesto se le avesse viste, Marine ha risposto ironicamente: “voi siete stati fortunati [a vederle], io no.”

Concludendo il suo post, l'utente di LiveJournal Tutskania chiede:

Если интересно, могу поподробнее рассказать, как Францию и Европу колотит от этой победы ; отмечайтесь в каментах.

Se siete interessati, vi posso raccontare come l'Europa e la Francia stanno vacillando di fronte alla vittoria [di Le Pen]. Fatemelo sapere nei commenti.

Decine di lettori di Tutuskania hanno risposto, dicendo di voler sapere di più  sull'impatto sull'Unione Europea del successo delle destre. Mentre il livello delle discussioni su RuNet rimane piuttosto basso, i russi sembrano mostrare un interesse nuovo rispetto alla politica europea. In una fase di tensione tra la Russia e l'Unione Europea è ragionevole aspettarsi che questo interesse continui ad aumentare nei prossimi mesi ed anni.

1 commento

unisciti alla conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.