chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Una scorretta traduzione di ‘Black Lives Matter’ come ha finito per favorire discorsi razzisti sui social media cinesi?

Poster cinese su #blacklivesmatter. Immagine dall'account Twitter di Liang Xiao Wen.

Mentre le proteste di Black Lives Matter seguite all'uccisione di George Floyd negli Stati Uniti evolvevano in un movimento anti-razzista a livello globale, diverse comunità nel mondo sono state ispirate a tradurre gli slogan della protesta nelle proprie lingue.

Il compito, tuttavia, non è sempre semplice. Sui social media cinesi c'è un grande dibattito su quale sarebbe la traduzione più appropriata per “Black Lives Matter” (“le vite delle persone nere contano”) in cinese — e la confusione ha contribuito, forse inconsapevolmente, alla diffusione dei discorsi razzisti nelle comunità in cui si parla cinese.

La traduzione più popolare dell'hashtag #blacklivesmatter o #BLM in cinese è #黑命貴, che significa “le vite delle persone nere hanno valore” o “le vite delle persone nere sono importanti”.

Ma in cinese descrivere la vita di qualcuno come ‘di valore’ di solito implica che la persona in questione sia di una classe sociale privilegiata, come alcuni netizen hanno fatto notare [en]:

Nota a margine, la traduzione ‘黑命贵’ può contribuire a una propaganda xenofobica di estrema destra (non so chi l'abbia coniata), perché ‘贵’ significa letteralmente ‘prezioso’, ‘di valore’ ed è usato per diffondere la disinformazione secondo cui BLM significherebbe che ‘le vite dei neri valgono più delle altre’.

Anche se alcune persone hanno proposto alternative come #黑人的命也是命 (“le vite delle persone nere sono vite”), #黑人同命 (“le vite delle persone nere sono uguali”) e #黑命攸關 / #黑人生命攸關 (“‘le vite delle persone nere’ sono una questione importante da affrontare”), sono raramente usate.

Al contrario la traduzione fuorviante sembra aver preso piede. @SlowZhu, un utente che segue e sostiene le proteste di Hong Kong, ha notato che è apparsa persino su un talk show di Netflix, e ha esortato il programma a cambiarlo [en]:

Ecco la traduzione di BLM in cinese semplificato di @netflix in @patriotact. 黑命贵 non significa ‘le vite delle persone nere contano’ in cinese, ma implica che le vite delle persone nere contino di più o che siano le uniche a contare. Non è un segreto che le comunità asiatiche abbiano un certo tipo di idee riguardo le persone nere.

Da utente bilingue, sapendo il danno che causa “黑命贵”, esorto le persone che comprendono la questione a chiedere a @netflix di revisionare i sottotitoli in cinese semplificato. Per favore controllate le traduzioni fuorvianti/razziste. Le parole contano, #BLM

La traduzione “黑命贵” è stata molto usata nelle comunità della diaspora cinese, in particolare dai media anti-PCC come Epoch Times [zh, come i link seguenti, salvo diversa indicazione], Bannedbook.org, Aboluowang.com, e da dissidenti politici cinesi post-1989.

Quando l'hashtag #黑命貴 compare su Twitter, il contenuto di solito include opinioni negative del movimento BLM.

Per esempio un video che compare tra i risultati principali di una ricerca di #黑命貴 raffigura una scena violenta in cui un uomo dalla pelle scura picchia una donna cinese a Guangzhou. Il video è stato taggato con #BLM e in cinese #黑命貴 (“le vite delle persone nere hanno valore”), #黃命賤 (“le vite delle persone gialle non valgono niente”) e #廣州 (“Guangzhou”).

Molti tweet che usano questo hashtag, come questo di @Sumerian0 del 7 agosto e quest'altro di @lamfromorient del 5 agosto, hanno risuonato tra i sostenitori della teoria della cospirazione di destra secondo cui le proteste di BLM sarebbero organizzate da Antifa [en], che il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha minacciato di designare come “organizzazione terroristica” [en].

L'ondata di discorsi #黑命貴 (#le vite delle persone nere hanno valore) sui social media cinesi ha dato alle comunità di parlanti cinesi nel mondo l'idea che i sino-americani non supportino le proteste di BLM.

Tuttavia ci sono molti giovani sino-americani che hanno attivamente affrontato [en] il razzismo anti-neri nelle loro comunità, condividendo strategie [en] per parlare della questione con i propri familiari, e partecipando alle proteste negli Stati Uniti e nel mondo:

Felice Juneteenth! Oggi ci uniremo all'evento per il #JuneteenthDay al municipio di New York. #chineseforblacklives #asiansforblacklives #yellowperilforblackpower

Da seadyke: #cinesiXvitedellepersonenere si unisce al movimento per essere il cambiamento! Nessuno è libero finché non siamo tutti liberi!

I manifestanti di Hong Kong sono in sintonia con BLM, #BlackLivesMatter

Le vite umane sono importanti, come si può considerare una vita senza valore? #le vite delle persone nere sono una questione importante #le vite delle persone nere non sono senza valore

Noi di Hong Kong siamo contro la #violenza della polizia

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.