chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Vedi tutte le lingue sopra? Traduciamo le storie di Global Voices per rendere i citizen media accessibili a tutti.

Scopri di più su Traduzione Lingua  »

‘Corona Ciao': la parodia della vecchia canzone rivoluzionaria diventa virale nei Balcani

Foto: Screenshot del video Youtube di Dac & Aleksandar, insieme a Brasstet Skopje, utilizzo corretto.

Leggi la copertura speciale di Global Voices sull’impatto globale della COVID-19 [it].

Una parodia da COVID-19 della Canzone anti-fascista italiana “Bella Ciao” [it] sta esplodendo nei Balcani e non solo con più di 2 milioni di visualizzazioni su YouTube nelle ultime due settimane.

La canzone, scritta dall'attore macedone Dragan Spasov Dac e dal compositore Aleksandar Mitevski, si intitola “Corona Ciao,” intendendo “Addio Corona [virus].”

Il resto del testo della canzone è in macedone.

Gli autori hanno scritto [cs]:

“Корона Чао” е кавер на познатата Bella Ciao, во придружба на Брастет Скопје, направен за добра забава. Верзијата е направена за еден ден, од идеја до реализација, со многу љубов :) Спотот е снимен во карантин, во домашни услови на учесниците, без користење на професионални камери и светла. Снимен на телефони, а истотака, измонтиран од музичката екипа. Оваа песна е дел од серијалот на Дац и Александар и нивните секојдневни “карантински” online настапи на FB.

Corona Ciao è una cover della famosa Bella Ciao [it], che abbiamo realizzato con il gruppo Brasstet Skopje, per divertirci. Questa versione è stata creata tutta in un giorno, dall'idea alla realizzazione, con molto amore :) Il video è stato fatto durante la quarantena, nelle case dei partecipanti, senza l'utilizzo di telecamere professionali o luci. È stata registrata con telefoni smartphone, e ritoccata dal team musicale. Questa canzone è parte della serie di Dac e Aleksandar e delle loro esibizioni giornaliere “della quarantena” su Facebook.

Di seguito una traduzione non ufficiale del testo della canzone all'italiano [mk, come tutti i link successivi, salvo diversa indicazione]:

КОРОНА ЧАО

Што беше фино
Пред карантинов
Корона чао, ајде чао, ајде чао чао чао
Дајте кафана, екипа збрана
Инаку ќе полудиме!

Во четири ѕида
Каде да идам,
Корона чао, ајде чао, ајде чао чао чао
И пак по старо, да живне народ
Ма, ќе се препородиме!

Носиме маски
Ко да сме хаски,
Корона чао, ајде чао, ајде чао чао чао
Покажи фаца, дај да те бацам,
Без љубов ќе се мрднеме!

Како на ланци
Држи дистанци
Корона чао, ајде чао, ајде чао чао чао
Ни фали гужва, ни фали дружба
Да може да се гушнеме!

Не кашлај тамо
Ти млада дамо
Корона чао, ајде чао, ајде чао чао чао
Фаќа нервоза од иста поза
И само да се јадело!

Ама ќе пројде
Живот ќе дојде
Корона чао, ајде чао, ајде чао чао чао
Ни фали плажа, гужва, гњаважа
И ко да ништо не било!

Ни фали гужва, ни фали дружба
само да биде весело!

CORONA CIAO

La nostra vita andava bene
Prima di questa quarantena
Corona ciao, dai ciao, dai ciao ciao ciao
Ridacci il bar ed i nostri amici
Altrimenti diventiamo pazzi!

Dentro quattro mura
Dove posso andare,
Corona ciao, dai ciao, dai ciao ciao ciao
Restituisci le vecchie cose, lascia che le persone prosperino
Quella sarebbe una rinascita!

Indossiamo maschere
Come museruole [it] su Husky [it],
Corona ciao, dai ciao, dai ciao ciao ciao
Mostrami la faccia, così ti posso baciare,
Senza amore impazziremmo!

Mettiti un guinzaglio
Mantieni le distanze
Corona ciao, dai ciao, dai ciao ciao ciao
Ci manca il trambusto, ci manca socializzare
Ci mancano gli abbracci!

Non tossire lì
Giovane donna
Corona ciao, dai ciao, dai ciao ciao ciao
Mantenere la stessa posa mi rende nervoso
E anche, questo continuo mangiare!

Ma tutto questo passerà
La vita tornerà
Corona ciao, dai ciao, dai ciao ciao ciao
Ci manca la spiaggia, il trambusto, il fastidio
Come se niente fosse successo!

Ci manca il trambusto, ci manca socializzare
Rivogliamo la gioia!

Il testo della canzone include la frase “Non tossire!” che è largamente considerato un riferimento ad un altro video virale preso da una conferenza stampa del Primo Ministro bulgaro Boyko Borisov.

Ad un certo punto durante la conferenza, Borisov rimproverò un collega per aver tossito (Не кашляй!).

Il Primo Ministro Borisov è risultato essere un fan della parodia macedone, e l'ha promossa attraverso un video su Facebook che lo mostra mandare la canzone a tutto volume in macchina.

Anche questo video è diventato popolare, con oltre 477,000 di visualizzazioni nelle prime due settimane in rete.

Borisov ha commentato:

Само с общи усилия, дух и дисциплина ще се преборим с коронавируса. Благодаря на всички български граждани, които спазват правилата. Само така ще се върнем към нормалния си живот. Благодаря и на Дац & Александар / Dragan Spasov Dac & Aleksandar Mitevski. Северна Македония може да разчита на нашата подкрепа!

Possiamo sconfiggere il coronavirus solo attraverso impegno comune, spirito e disciplina. Sono grato a tutti i cittadini bulgari che osservano le regole. Solo attraverso una condotta tale torneremo alla vita normale. Grazie anche a Dac & Aleksandar. Il nord della Macedonia può contare sul nostro supporto!

Anche se gli autori descrivono la canzone come un po’ di divertimento, il suo successo ha anche provocato critiche.

Alcuni utenti di sinistra dei social media hanno considerato sacrilego banalizzare la canzone originale riguardo la sofferenza di lavoratori sfruttati e combattenti anti-fascisti della Seconda Guerra Mondiale. Questi utenti hanno anche segnalato che l'originale è stata anche recentemente cantata dalle finestre in città italiane per alzare il morale durante la pandemia, in tempi in cui le vittime da COVID-19 stavano aumentando nel paese.

Lo scrittore macedone Zhivko Grozdanovski scredita la canzone come rappresentante del “fenomeno tossico del turbo-folk [it]” in disaccordo con la realtà sociale.

Ha notato che le parole “La nostra vita andava bene/Prima della quarantena” sono state scritte da una positione di “uomini privilegiati di mezza età che godono di vari benefici (bar, spiagge, casa propria…) che non sono accessibili ad una larga porzione della popolazione della Macedonia del Nord” che non possono concedersi di mangiare troppo come menzionato nella canzone.

Grozdanovski ha inoltre accusato il Primo Ministro Borisov di promuovere la canzone come un “anestetico” ed una celebrazione dello status quo pre-COVID-19 di cui beneficiavano le élite dominanti.

Ciò, in tempi in cui molti a sinistra stanno discutendo sul fatto che la pandemia offra un'opportunità di mettere fine al capitalismo come lo conosciamo [en].

Lo scrittore considera anche ipocrita la dichiarazione di aiuto alla Macedonia del Nord da parte del Primo Ministro bulgaro, arrivata due giorni dopo che la Bulgaria [en] ha annunciato termini aggiuntivi per l'integrazione nell'Unione Europea del paese vicino [en].

La gran parte dei macedoni, incluso il presidente pro-UE Stevo Pendarovski, considera [en] le richieste inaccettabili e pari ad un rifiuto dell'esistenza della lingua macedone e dell'identità etnica macedone.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.