chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Beatrice Borgato · maggio, 2009

Traduttrice e accompagnatrice turistica è appassionata di viaggi, lingue e del mondo arabo. Si interessa di politica e giornalismo ed è laureata in Economia e in Mediazione linguistico-culturale. Tradurre è una passione che cresce grazie al web. Global Voices è una voce preziosa in un mare di silenzio, una comunità che contribuisce a diffondere conoscenza e ad abbattere barriere. Il mondo non-occidentale ha molto da insegnare e merita più visibilità.

indirizzo email Beatrice Borgato

ultimi articoli di Beatrice Borgato da maggio, 2009

Azerbaigian: cyber-attivisti in azione a Baku

Durante la tradizionale Festa dei Fiori sono stati bloccati e arrestati alcuni manifestanti che volevano ricordare pacificamente i 13 morti della sparatoria all'Università di Baku....

Azerbaijan: i blogger riflettono sul massacro all'Università di Baku

Oltre alla morte di 13 persone e al ferimento di molte altre, mancano ancora dettagli e risposte sulla tragica sparatoria avvenuta il 30 aprile scorso...

Azerbaijan: arrestati Blogger tra cui un autore di Global Voices Online a Baku

USA: video-campagna di Planned Parenthood su salute sessuale e diritti legati alla riproduzione

La nota organizzazione non-profit, che offre servizi sanitari soprattutto ai più giovani, ha lanciato una campagna su YouTube per condividere riflessioni ed esperienze personali su...

Malaysia: indagini e rapporti sul traffico di esseri umani

All'inizio dell'anno, la Malaysia ha avuto il discutibile privilegio di essere indagata dal Senato degli statunitense per il traffico di esseri umani - come hanno...

Georgia: vicini ad una guerra civile?

Siria: prima ordinanza del Tribunale Onu sull'omicidio Hariri

Rilasciati i quattro generali pro-siriani sospettati dell'assassinio dell'ex Primo Ministro libanese Rafiq Hariri del lontano 14 Febbraio 2005 a Beirut. Mentre la questione è lontana...

L'esecuzione di Delara Darabi in Iran