chiudi

Aiuta Global Voices, fai una donazione!

La nostra comunità di volontari in tutto il mondo lavora per raccontare le storie di cui i media non parlano—ma non possiamo farlo senza il tuo aiuto. Sostienici con una donazione a Global Voices!

Fai una donazione

See all those languages up there? We translate Global Voices stories to make the world's citizen media available to everyone.

Learn more about Lingua Translation  »

L'America Latina celebra la liberazione della Betancourt e degli altri ostaggi

L'intera America Latina festeggia insieme alla Colombia la notizia della liberazione dell'ex candidato alla presidenza, Ingrid Betancourt e degli altri 14 ostaggi. L'operazione, denominata “Jaque,” ha portato alla liberazione della Betancourt, di 3 cittadini statunitensi e di 11 membri dell'esercito colombiano. I blogger di molti Paesi dell'America Latina hanno condiviso la gioia ed espresso riflessioni personali.

EcuadorCronica Cero [SPA] parla della figura-simbolo della Betancourt:

LIBRE. Así, con mayúsculas. (…) Betancourt alcanzó una imagen mundial, universal. (…) Abrimos periódico con ella y nos regocijamos con su liberación, nos hermanamos con los colombianos, con aquellos que buscan la paz antes que la confrontación. Betancourt es un ícono de la lucha contra el secuestro. Hoy, Colombia amanece diferente. Creo que el mundo, el que se relacionó y conmovió con su historia, también

LIBERA. Proprio così, a lettere maiuscole. (…) La Betancourt è ormai un'icona globale universale. (…) Quando abbiamo aperto il giornale, e letto della sua liberazione, ci siamo sentiti vicini ai nostri fratelli colombiani, ed a tutti quelli che hanno cercato la pace, piuttosto che lo scontro. La Betancourt è un simbolo della lotta contro i rapimenti. Oggi i colombiani si svegliano in un Paese diverso. Credo che anche il mondo, dopo essersi confrontato con questa vicenda, dopo essersi commosso, sia un pò cambiato.

Bolivia – Carlos Gustavo Machicado Salas, di Guccio's [SPA] commenta su le parole pronunciate dalla Betancourt dopo il suo rilascio:

para mi lo más importante es el mensaje de amor y perdón que nos dio Ingrid, que rezo por los muertos y por los guerrilleros y además les ofreció su perdón. Después de las penurias y los maltratos que tuvo que vivir uno pensaría que solo tendría odio y rencor en su alma, pero no al contrario irradia una paz espiritual y un apego a Dios increíble. Realmente algo muy lindo y que a todos nos debería hacer reflexionar en relación a cual debe ser nuestra actitud frente a la vida.

Per me, la cosa più importante è stato il messaggio di amore e perdono lanciato da Ingrid, le sue preghiere per i caduti e per i soldati della guerriglia, a cui ha esteso il suo perdono. Dopo aver sopportato maltrattamenti e atrocità, si potrebbe pensare che covi solo odio e risentimento in fondo al cuore; invece, irradiava una pace spirituale ed un'incredibile vicinanza a Dio. Si trattava invero di qualcosa di meraviglioso, che dovrebbe farci pensare a al significato reale della vita.

Argentina – Anche Marian B, di Miscellaneous, Nonsensical and Unnecessary Ramblings [es] sottolinea l'importanza del disocorso della Betancourt:

Estoy escuchando su discurso en el aeropuerto y le tengo envidia a los colombianos por contar nuevamente con una política excelente, excepcional e
increíble como ella. A Colombia le va a ir increíblemente bien si se presenta para las elecciones y la eligen.

Sono all'areoporto, sto ascoltando il suo discorso e mi trovo a invidiare i colombiani, che di nuovo possono contare su un politico come lei: eccellente, eccezionale, incredibile. La sua eventuale candidatura e vittoria alle elezioni presidenziali gioverebbe non poco alla Colombia.

In Guatemala,Prensa Negra [SPA] si rallegra che il Presidente Hugo Chavez del vicino Venezuela, non abbia avuto nulla a che fare le operazioni di salvataggio. :

Se logro el rescate de Betancourt, sin duda alguna, el secuestro mas controversial de los ultimos años de las FARC, y lo mejor de todo sin la ayuda de Chavez por que si hubiera tenido algo que ver con esto quien le oyera la trompa ahora al pizado!.

È stata liberata la Betancourt, mettendo fine senza dubbio al più controverso rapimento da parte delle FARC. Ancora più importante, tutto è avvenuto senza il coinvolgimento di Chavez: lo sappiamo perchè, se avesse avuto qualcosa a che fare con le operazioni, di sicuro a quest'ora conosceremmo ogni dettaglio!

Perù,Menoscanas [SPA] cerca di capire cosa possa rappresentare per le FARC questa liberazione.

Sonrisas de los ex rehenes evidencian uno de los golpes más duros a las FARC debido a que todos los ojos del mundo se encuentran sobre Colombia en este momento. El caso de Ingrid Betancourt es el más reconocido y las sonrisas y abrazos entre los ex rehenes y el reencuentro con sus seres queridos nos muestra como luego de largas pesadillas, uno puede despertar.

I sorrisi dei liberati esprime al meglio quanto quest'operazione abbia danneggiato le FARC agli occhi del mondo. Il caso di Ingrid Betancourt è il più emblematico, ma anche i sorrisi e gli abbracci degli ex-ostaggi ai loro cari ci ricordano che ci si può svegliare persino dopo l'incubo più lungo.

Diana Zorrilla di Morena Escribe [es] commenta così:

Ella se convirtió en el ícono del flagelo que han infligido las FARC al pueblo colombiano y su liberación junto con la de los otros catorce es una importante victoria moral para Colombia

[Betancourt] è diventata il simbolo della piaga inflitta dalle FARC al popolo colombiano, e assieme agli altri quattordici ostaggi, la sua liberazione rappresenta un'importante vittoria morale per tutta la Colombia.

Dal Paraguay — Edwin Britez di Derecho Viejo [es] aveva già scritto della Betancourt a inizio dicembre scorso, e
ora torna sull'argomento con la buona notizia diffusasi in tutto il Paese:

Me reconforta saber que hoy mucha gente salió a las calles de Asunción, por lo menos a expresar su contento con bocinazos, por la libertad de Ingrid. Muchas de ellas son mujeres. Hoy, todos somos de alguna manera, un poco más libres que antes.

Mi consola sapere che oggi molta gente ha riempito le strade di Asuncion, suonando i clacson per la libertà di Ingrid. Tante erano donne. Oggi, in un certo senso, siamo tutti un pò più liberi.

Thumbnail picture by Pixiduc

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.