chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

La tecnologia sta aiutando la gente ad apprendere (e salvare) le lingue del mondo

Questo guest post è scritto da Allyson Eamer, studiosa di sociolinguistica alla University of Ontario Institute of Technology. Una versione di questo post è stata originariamente pubblicata [encome tutti i link successivi, salvo diversa indicazione] sul blog di Ethnos Project.

Una delle lingue in via di estinzione del mondo scompare ogni 10-14 giorni. Nella lotta contro la loro estinzione, speaker, studiosi e IT specialist collaborano per esplorare i modi in cui la tecnologia digitale può essere utilizzata per rivitalizzare una lingua.

Le lingue diventano vulnerabili all'estinzione man mano che nel tempo i loro parlanti passano gradualmente all'uso di una lingua con un maggiore potere politico ed economico. Il più delle volte, il cambiamento si verifica a causa di fini coloniali ed espansionistici che vedono i popoli indigeni, le culture e la terra ceduti ai costruttori di imperi.

Sorprendentemente, alcuni accademici non sono turbati da quello che potrebbe essere chiamato “darwinismo linguistico”, o sopravvivenza della lingua più conveniente. Potrebbero obiettare: non è più facile se parliamo tutti la stessa lingua?

Non mi dilungherò su come ogni lingua codifichi una visione del mondo unica: come il vocabolario di una lingua rivela i valori delle persone che la parlano; come la conoscenza empirica è contenuta all'interno delle caratteristiche linguistiche; e come l'arte, l'espressione di sé, la storia, la cultura, l'economia e l'identità sono indissolubilmente legate alla lingua. Procederò invece partendo dal presupposto che, come me, credete che la perdita di una lingua sia tragica e che i popoli indigeni del mondo siano stati largamente derubati.

Miniature DNF Dictionary by Tomasz Sienicki (CC-SA-3.0)

Dizionario danese-norvegese-francese in miniatura, foto di Tomasz Sienicki (CC-SA-3.0)

La tecnologia può connettere insegnanti di lingue e contenuti con gli studenti attraverso lo spazio e il tempo. Può documentare le lingue in via di estinzione con registrazioni vocali. Può produrre e distribuire curriculum e risorse in modo facile e veloce. Può facilitare l'apprendimento indipendente attraverso giochi e download basati su cloud e app. Può collegare insegnanti e studenti per l'apprendimento delle lingue uno a uno o in gruppo.

Menti lungimiranti stanno sfruttando il potere senza precedenti della tecnologia per riportare alla vita lingue che sono sull'orlo dell'estinzione e, in rari casi, per farne risorgere una scomparsa.

Ecco una breve panoramica di alcuni dei modi in cui la tecnologia digitale viene utilizzata con questo impegno:

Europa

America del Nord

  • È stato sviluppato un corso per studio autonomo su CD-ROM in lingua navajo, parlata nel sud-ovest degli Stati Uniti.
  • Gli studenti del cherokee, parlato nel centro-sud degli USA, possono comunicare nel mondo virtuale.
  • Gli Ojibway della provincia di Manitoba, Canada, usano una app per iPhone per rivitalizzare la propria lingua, come stanno facendo anche i Winnebago negli Stati Uniti medio occidentali.

Africa

America centrale e meridionale

Asia

Artide

  • Sono disponibili lezioni online asincrone di inuktitut, una delle lingue dell'Artide.

Medio Oriente

  • Storytelling online in neo-aramaico assiro, parlato in Iraq, può aiutarne i parlanti a ottenere la fluenza.

Pacifico

  • Il linguaggio dei segni indigeno dell'Australia centrale ora può essere imparato da video online.
  • Storytelling digitale nelle lingue delle isole del Pacifico è disponibile online.

Per ulteriori aggiornamenti sulle tecnologie utilizzate per l'insegnamento dei linguaggi indigeni, dai un'occhiata al sito di contenuti selezionati di Allyson Eamer.

avvia la conversazione

login autori login »

linee-guida

  • tutti i commenti sono moderati. non inserire lo stesso commento più di una volta, altrimenti verrà interpretato come spam.
  • ricordiamoci di rispettare gli altri. commenti contenenti termini violenti, osceni o razzisti, o attacchi personali non verranno approvati.