chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

Questi post è ripreso da Advox, progetto del circuito Global Voices mirato a tutelare la libertà d'espressione contro la censura online. · tutti gli articoli

RSS

articoli mini-profilo di Advox

Netizen Report: due dei principali attivisti digitali egiziani sono in attesa di rilascio dopo anni dietro le sbarre

Alaa e Mahmoud in attesa di essere scarcerati, la rete in Algeria chiusa a intermittenza e il Nepal presenta bozza di legge sull'informazione online.

Le tensioni psicologiche dell'attivismo digitale

Il Movimento Verde iraniano è uno dei primi in cui i nuovi media hanno attuato la comunicazione tra attivisti. Il post racconta questa esperienza personale.

Censurato su WeChat: la scomparsa di Ye Jianming, ex-presidente della CEFC China Energy

Con la scomparsa di Ye, vengono fuori i dettagli degli accordi segreti tra la sua azienda multimiliardaria e il governo cinese.

Il blackout dei social media persiste in Uganda, settimane dopo le elezioni

Yoweri Museveni eletto per il sesto mandato, tra le accuse di irregolarità, istigazione alla violenza da parte dello stato, intimidazioni e molestie del rivale Wine.

La lotta della Tunisia contro la COVID-19 smaschera il terreno instabile dei diritti digitali

Le autorità locali tunisine durante la pandemia hanno usato trucchi storici tramite leggi vaghe per limitare la libertà d'espressione e i diritti dei cittadini all'informazione.  

Aumenta la pressione sull'Egitto per liberare importanti difensori dei diritti umani

Tre membri dell'Iniziativa Egiziana per i Diritti Personali, uno dei gruppi per i diritti umani più importanti d'Egitto, sono stati arrestati a novembre per terrorismo.

Un mese cupo per la libertà di espressione nello Sri Lanka

Questo articolo offre una panoramica sulle sfide alla libertà di espressione nello Sri Lanka durante il mese di ottobre 2020.

Spegnere, ridurre e sopprimere il dissenso online: La nuova normalità dell'Africa, Parte 2

I blackout digitali e la repressione dei social media in Algeria, Etiopia, Guinea, Nigeria, Sudan e Tanzania sono indice di sistemi governativi profondamente problematici.

Spegnere, ridurre e sopprimere il dissenso online: La nuova normalità dell'Africa, Parte 1

I governi africani sfruttano gli esami scolastici e i momenti di tensione politica per causare blackout e ingabbiare i social media.

In Tanzania il negazionismo sulla COVID-19 imperversa e limita l'accesso alle informazioni sanitarie pubbliche

Da marzo 2020, il governo tanzaniano non divulga informazioni e dati su contagi e decessi.

Proteste degli agricoltori in India: Twitter sospende e riabilita alcuni account di spicco per ordine del governo

Twitter ha ripristinato gli account perché "rilevanti e degni di pubblicazione", decisione condannata dal governo indiano: "Twitter non è un tribunale, inadempienza ingiustificabile".

Un nuovo sistema di ‘difesa digitale’ in Oman fa temere per i diritti umani

Un nuovo decreto legge in Oman istituisce il Centro di difesa digitale che ha il potere di sopprimere le libertà pubbliche di espressione su internet.