chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

· luglio, 2020

articoli mini-profilo di Guerra & conflitti da luglio, 2020

Latitanza finita per Félicien Kabuga, il presunto finanziatore del genocidio dei Tutsi in Ruanda

Latitante da 26 anni, Félicien Kabuga, incolpato del genocidio in Ruanda, viene arrestato il 16 maggio a Parigi e trasferito al Tribunale penale internazionale per...

Il 25esimo anniversario del massacro di Srebrenica: il ricordo tra la negazione del genocidio

Il 25esimo anniversario del genocidio di Srebrenica tra la commemorazione delle vittime e il negazionismo.

Lo slogan della propaganda cinese ‘unificare Taiwan con la forza’ sta perdendo il suo mordente

Prima delle elezioni presidenziali di Taiwan del 2020, la propaganda della Cina continentale aveva cominciato a sminuire la narrazione dell' "unificazione di Taiwan con la...

In Camerun, la squadra di calcio di una regione oppressa dai conflitti ottiene il suo primo titolo nazionale

In Camerun, la squadra di calcio del PWD Bamenda vince il campionato dopo una difficile stagione turbata dal coronavirus e dai continui conflitti separatisti.

I conflitti basati sull'identità come alimentano la retorica provocatoria dei social media in Etiopia?

Lo Unity Park è nato per celebrare le diversità dell'Etiopia; ma i social media hanno rivelato reazioni nazionalistiche da parte delle etnie Amhara e Oromo.

Il Burundi ha votato, ma la situazione politica cambierà?

I burundesi hanno votato. Il nuovo presidente dovrà affrontare domande pressanti sulle relazioni internazionali, repressione dei media, politiche economiche inclusive e impunità. 

In Tunisia, le donne sono in prima linea nella lotta alla violenza verbale online

In Tunisia, dopo la rivoluzione del 2011, è partito un acceso dibattito online su politica e società che spesso sfocia in attacchi ad attiviste e...

Guerra dell'informazione: l'altro campo di battaglia del COVID-19 in Medio Oriente

Mentre i leader competono per controllare l'opinione pubblica sul COVID-19, i social sono il campo di battaglia in cui si lotta per influenza e potere.

Nella Siria controllata da Assad la narrazione ufficiale è ‘nessun caso di COVID-19’

Per mantenere una parvenza di controllo, il regime di Assad fa di tutto per negare la presenza della COVID-19 nei territori sotto il suo controllo.

I mozambicani si mobilitano su Twitter per scoprire le notizie sugli attacchi di Cabo Delgado

Gli utenti di internet del Mozambico si mobilitano per condividere video e informazioni sulle violenze nella provincia di Cabo Delgado, dove dal 2017 operano gruppi...

Empatia per il nemico e l'oppresso: canzoni politiche degli anni '80

Una rassegna di sette successi musicali degli anni '80 che racchiudono un significato politico.

I migranti afgani continuano a morire nelle mani delle autorità iraniane

Milioni di afgani sono rifugiati in Iran dallo scoppio della guerra nel 1980, ma vengono maltrattati dalle autorità iraniane mentre attraversano il paese in direzione...