chiudi

Aiuta Global Voices!

Per rimanere indipendente, libera e sostenibile, la nostra comunità ha bisogno dell'aiuto di amici e di lettori come te.

Fai una donazione

· aprile, 2019

articoli mini-profilo di Asia orientale da aprile, 2019

Controversia in Malesia durante la marcia per la Giornata delle donne: organizzatrici interrogate per sedizione

"Il governo non può mettersi dalla parte dei bulli. Privare uno dei gruppi emarginati del diritto di partecipare alla democrazia è un abuso di democrazia."

Censurato su WeChat: incidente mortale di autobus a Chongqing diventa simbolo della ‘svolta a sinistra’ della Cina

Molte persone hanno visto l'incidente dell'autobus, risultato di una rissa a bordo, come un'allegoria della svolta politica della Cina negli ultimi anni.

Censurato su WeChat: diventa virale il rilevamento di ingredienti tossici nel liquore medicinale Hongmao

Tan Qindong è stato arrestato dopo aver rivelato la presenza di erbe tossiche in un medicinale popolare. I post sulla disavventura sono censurati su Wechat.

Privati della cittadinanza, i vietnamiti della Cambogia vivono ai margini della società

"Ci dicono di tornarcene in Vietnam. Dicono che peschiamo tutto e non lasciamo nulla per loro. Ci dicono di andare a casa. Non ci vogliono."

Un uomo uiguro richiede il rilascio della ‘madre più straordinaria del mondo’ da un campo di detenzione cinese

"Non ci sono stati processi equi o sentenze. Nessuno sa quando saranno liberati".

Netizen Report: ripercussioni online contro attivisti di Pakistan e Malesia dopo gli eventi per la Giornata della donne

Questa settimana, Bruxelles approva la direttiva sul copyright, il Pakistan blocca servizi di telefonia mobile durante una parata militare e il Bangladesh blocca AlJazeera English.

Crescente controversia in Myanmar: foto di una piantagione di banane nello stato di Kachin

"La maggior parte delle piantagioni di banane hanno un finanziamento cinese. La Cina è accusata di rubare il terreno, danneggiare l'ambiente e violare i diritti dei lavoratori."

Censurato su WeChat: il movimento #MeToo in Cina

"Riso coniglietto", parole molto simili a "me too" quando lo si dice in cinese, sono state usate in sostituzione all'hashtag originale per aggirare la censura.